Ginevra 2013: le foto dagli stand

Porsche 911 GT3: al Salone di Ginevra 2013 l’ultima evoluzione della supercar di Zuffenhausen

475 CV, cambio a doppia frizione e - per la prima volta su un'auto di serie della Casa tedesca - retrotreno a sterzatura attiva

di Marco Coletto -

Tanti auguri Porsche! Per celebrare i 50 anni del suo modello di punta, la 911, la Casa di Zuffenhausen ha lanciato al Salone di Ginevra 2013 la variante sportiva GT3. Due le versioni mostrate alla rassegna elvetica: la “stradale” e la Cup dedicata all’uso in pista. Scopriamole insieme.

911 GT3

La variante (per ora) più spinta della supercar tedesca monta un motore 3.8 a sei cilindri contrapposti da 475 CV in grado di spingere la vettura fino ad una velocità massima di 315 km/h e di farla accelerare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

La prima 911 GT3 a montare il cambio a doppia frizione PDK è anche la prima Porsche di serie a poter vantare il retrotreno a sterzatura attiva: a seconda della velocità le ruote posteriori in curva sterzano in direzione uguale o contraria a quella delle ruote anteriori. Una soluzione creata per migliorare l’agilità.

Esteticamente non è difficile distinguerla dalle 911 “normali”:  le modifiche alla carrozzeria riguardano le prese d’aria anteriori (oversize) e la zona posteriore, caratterizzata da un vistoso alettone e dal doppio scarico centrale. Senza dimenticare i passaruota più larghi di 4,4 cm rispetto alla Carrera S. Il debutto sul mercato è previsto per la prossima estate mentre è già noto il prezzo: oltre 140.000 euro.

911 GT3 Cup

L’auto da corsa più venduta nel mondo monta lo stesso propulsore della versione “stradale” ma con una potenza scesa a 460 CV. Costruita per la pista, correrà nel monomarca Porsche Supercup 2013.