Ginevra 2013: le foto dagli stand

Skoda al Salone di Ginevra 2013: Octavia e Octavia Wagon in primo piano

Berlina o familiare? Dipende tutto dalle vostre esigenze

di Marco Coletto -

È la Octavia la protagonista dello stand Skoda al Salone di Ginevra 2013. La terza generazione della berlina ceca – disponibile anche nella più versatile variante familiare Wagon – punta ad attirare clienti attenti al rapporto qualità/prezzo. Scopriamo insieme le caratteristiche principali di questi due modelli, anche se non vanno dimenticate alcune versioni speciali lanciate in occasione della rassegna elvetica.

Octavia

Nonostante sia già stata guidata è la prima volta che compare in un Salone. Ha un design razionale (con una zona anteriore particolarmente riuscita) e una coda sporgente che nasconde un vero portellone.

Realizzata sul pianale della Volkswagen Golf ma decisamente più spaziosa (l’abitacolo e il bagagliaio soddisfano senza problemi le esigenze di una famiglia numerosa), ha una gamma motori che spazia dal propulsore 1.2 TSI a benzina da 86 CV e arriva fino al 1.8 TSI (sempre a benzina) da 180 CV.

Octavia Wagon

La versione station della “segmento D” ceca ha un bagagliaio più grande rispetto alla generazione precedente e presenta diverse soluzioni utili per migliorare la praticità come ad esempio il doppio piano di carico all’interno del vano.

Più alta di 4 mm rispetto alla berlina (rispetto alla quale, a nostro avviso, può vantare uno stile più riuscito nella zona della coda), è disponibile in tre allestimenti (Active, Ambition ed Elegance) e può vantare numerosi dispositivi per la sicurezza come la funzione di frenata anti collisione multipla e il Driver Activity Assistant, dispositivo di riconoscimento della stanchezza del conducente.

Fabia Monte-Carlo

La variante familiare della piccola di Mlada Boleslav è un omaggio alla storia sportiva del marchio. Sviluppata sulla base dell’allestimento Ambition, è dotata di telaio sportivo e di diversi elementi verniciati in nero come le modanature sulla parte inferiore della carrozzeria, i montanti centrali, i cerchi in lega da 16″, i gruppi ottici, la griglia frontale, gli specchietti retrovisori esterni e i mancorrenti sul tetto.

Roomster Noire

Una versione speciale della piccola monovolume esteuropea: si distingue dalle versioni “normali” per alcune caratteristiche peculiari come i cristalli oscurati, i cerchi in lega da 16″, i gruppi ottici e i fendinebbia bruniti. Alcuni elementi sono invece verniciati in nero: la calandra, gli specchietti retrovisori esterni, lo spoiler sul paraurti anteriore e il diffusore su quello posteriore.