• pubblicato il 02-03-2016

Ferrari punta i riflettori sulla GTC4Lusso

Lo stand del Cavallino al Salone di Ginevra 2016 costruito intorno alla nuova sportiva a 4 posti

Lo stand Ferrari qui al Salone di Ginevra 2016 vede protagonista la nuova GTC4Lusso, l’erede della FF. 

Ferrari GTC4Lusso

Si tratta di un’auto dalla grande personalità, caratterizzata da un design molto particolare. Ha il suo stile e sposa in pieno le caratteristiche estetiche che da sempre contraddistinguono le auto del Cavallino.

È lunga 4.922mm, larga 1.980 e alta 1.383mm, per 1.790 kg di peso a secco. Ed è capace di ospitare quattro persone a bordo. Ha un’ampia capacità di carico e reinterpreta sostanzialmente il concetto di coupé shooting brake. Gode di interni sportivi e tecnologici: troviamo infatti il nuovo sistema di infotainment con schermo da 10.25’’. 

Ma veniamo alle note che interessano di più. Sotto il cofano della Ferrari GTC4Lusso pulsa un 12 cilindri da 690 CV di potenza massima a 8.000 giri/min, 697 Nm a 5.750 giri/min con l’80% della coppia già disponibile a 1.750 giri/min per garantire una grande prontezza anche a bassi regimi.

raggiunge una velocità massima di 335 km/h e impiega 3,4 secondi per passare da 0 a 100 km/h. La vasta fruibilità della GTC4Lusso su ogni tipo di strada e aderenza è garantita dall’evoluzione del sistema a quattro ruote motrici 4RM Evo, brevetto Ferrari, per la prima volta integrato anche con le ruote posteriori sterzanti.

Nasce così il sistema di controllo 4RM-S (quattro ruote motrici e sterzanti), brevettato da Ferrari, che, basandosi sull’evoluzione del Slip Side Control, anch’esso brevettato e giunto alla versione 4.0, include ora anche il controllo del differenziale elettronico (E-Diff) e dello smorzamento delle sospensioni (SCM-E).

Le sospensioni a smorzamento SCM-E di ultima generazione contribuiscono a massimizzare le prestazioni anche su fondi stradali sconnessi per un comfort eccellente.

Ferrari punta i riflettori sulla GTC4Lusso

L'opinione dei lettori