• pubblicato il 02-03-2016

Kia al Salone di Ginevra 2016: Optima Sportswagon e Plug-in Hybrid

Due prime volte per la Casa coreana

Al Salone di Ginevra 2016 abbiamo potuto ammirare due “prime volte” firmate Kia: la Optima Sportswagon in anteprima mondiale (prima station wagon media di sempre del marchio coreano) e la Optima Plug-in Hybrid (in anteprima europea), prima ibrida ricaricabile attraverso una presa di corrente della Casa asiatica.

Kia Optima Sportswagon

La Kia Optima Sportswagon - variante station wagon della berlina coreana - è stata costruita espressamente per il mercato europeo e punta a rubare clienti a familiari come la Volkswagen Passat Variant.

Dotata di un divano posteriore 40:20:40 di serie su tutta la gamma, ha un design sexy ispirato a quello della concept Sportspace del 2015 e una gamma motori composta da tre unità: due 2.0 a benzina (aspirato da 163 CV e turbo da 247 CV) e un 1.7 turbodiesel da 141 CV.

La Optima Sportswagon vista al Salone di Ginevra 2016 debutterà nelle concessionarie alla fine del 2016 e sarà la prima Kia a montare Android Auto (da 5.0 Lollipop in su) e Apple CarPlay (disponibile dalla fine del 2016 per iPhone 5 o superiori).

Kia Optima Plug-in Hybrid

La Kia Optima Plug-in Hybrid non è una novità assoluta del Salone di Ginevra 2016 visto che è stata presentata il mese scorso a Chicago. Il motore 2.0 a benzina abbinato ad un’unità elettrica genera una potenza complessiva di 205 CV e garantisce un’autonomia ad emissioni zero di 54 km (fino a 120 km/h di velocità massima) ed emissioni di CO2 pari a 37 g/km

Ginevra 2016: tutte le foto

Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Ginevra 2016: le foto
Kia al Salone di Ginevra 2016: Optima Sportswagon e Plug-in Hybrid

L'opinione dei lettori