• pubblicato il 26-10-2012

Honda Fit Twist: l'ultima crossover al Salone di San Paolo 2012

Presentata al Salone di San Paolo la Fit travestita da crossover. Non cambiano meccanica e sospensioni.

Crossover”, sembra questa la parola chiave numero uno del Salone di San Paolo 2012. Dopo le varie Volkswagen Taigun, Hyundai HB20X e Renault DCross Concept, l'ultima di questo segmento svelata alla kermesse sudamericana è una Honda, la Fit Twist.

Questo nuovo modello entrerà in commercio già alla fine di questo mese, per poi espandersi anche su altri mercati sud americani (non la vedremo dunque in Europa) ed avrà un prezzo a partire da circa 21.900 euro al cambio attuale reales-euro, circa 3.800 euro in più rispetto alla normale Honda Fit (Jazz) 5 porte.

Aspetto irrobustito: i segni (estetici) di riconoscimento

La Honda Fit Twist si contraddistingue esteticamente per i vari componenti “protettivi” della carrozzeria come i paraurti anteriore e posteriore, passaruota più generosi e paracolpi laterali lungo le fiancate.

Il muso guadagna anche una nuova griglia frontale e gruppi ottici oscurati, oltre, poi, ai nuovi cerchi in lega da 16 pollici di diametro. Particolari anche i gusci degli specchietti retrovisori in alluminio satinato come anche le barre portaoggetti sul tetto.

All'interno interno dell'abitacolo della Honda Fit Twist troviamo, di nuovo, soltanto diversi tipi di tappezzeria specifici e nuove rifiniture cromate sul pannello degli strumenti, sulle bocchette dell'areazione e sul freno a mano.

Crossover” solo fuori...

Nonostante l'apparenza un po' “rude” e robusta, la Honda Fit Twist non ha subito modifiche al reparto sospensioni ne l'assetto risulta rialzato dal suolo.

Sotto il profilo motoristico, infine, la Fit Twist sarà offerta in Brasile con una motorizzazione Flex-fuel da 1,5 litri che eroga 116 CV quando funziona ad etanolo e 115 Cv quando funziona a benzina.

La trasmissione è affidata ad un cambio manuale o automatico ed è disponibile unicamente a trazione anteriore.

Honda Fit Twist: l'ultima crossover al Salone di San Paolo 2012

L'opinione dei lettori