• pubblicato il 17-11-2016

Hyundai Ioniq Autonomous Concept

di Junio Gulinelli

A Los Angeles svelata la self driving car coreana che nasconde il sistema LiDAR...

La sorpresa coreana al Salone di Los Angeles 2016, che si sta svolgendo in questi giorni in California, è la Hyundai Ioniq Autonomous Concept. Come suggerisce il nome si tratta di una versione della berlina ibrida, plug-in o elettrica asiatica, dotata di tecnologia a guida autonoma.

Questa concept car, però, si distingue da tutti i prototipi di self driving car visti fino ad ora per un motivo: esteticamente sembra un'auto normalissima. Gli ingegneri di Casa Hyundai hanno infatti deciso di integrare il tradizionale radar (sistema LiDAR) direttamente nel frontale della vettura, evitando così l'ingombrante, antiestetica e anti aerodinamica apparecchiatura che normalmente appare sul tetto di questo tipo di prototipi.

Effettivamente, almeno dal punto di vista estetico, la Hyundai Ioniq Autonomous Concept ha solo piccole differenze rispetto alla Ioniq di serie: cambia leggermente il paraurti anteriore e all'interno dell'abitacolo appaiono dei display aggiuntivi.

Il sistema operativo che gestisce la Ioniq a guida autonoma è composto dalla tencologia LiDAR che lavora all'unisono con il radar dello Smart Cruise Control e con le telecamere del sistema Lane Keep Assist (mantenimento automatico della corsia). Grazie a questo sistema, più economico e facilmente applicabile su modelli dalla produzione in grande scala, la Ioniq Autonomous Concept intercetta gli altri veicoli e oggetti sulla strada calcolandone la posizione esatta, la velocità e la distanza, riconosce i pedoni e la segnaletica stradale e naviga le mappe del programma Hyundai MnSoft.

Lo sviluppo di questo prototipo è già in fase avanzata, la Casa coreana ha infatti promesso che al CES di Las Vegas di gennaio prossimo la Ioniq a guida autonoma effettuerà i primi test su strada (già è stato ottenuta la licenza per il collaudo sulle strade pubbliche).





Hyundai Ioniq Autonomous Concept

L'opinione dei lettori