• pubblicato il 23-06-2016

McLaren 570 Sprint

di Junio Gulinelli

La versione radicale della 570S Coupé omologata solo per l'uso in pista. Debutterà questo fine settimana al Festival of Speed di Goodwood

In Casa McLaren non c'è pace. Dopo avervi parlato della nuova P1 LM, torniamo a raccontarvi di un'altra novità del marchio d'Oltremanica che sarà svelata, anche questa, durante il prossimo fine settima del Festival of Speed di Goodwood.

Si tratta della 570 Sprint, versione radicale della 570S, omologata unicamente per l'uso in pista. Come il suo alter ego “convenzionale”, anche la McLaren 570 Sprint si sviluppa attorno alla monoscocca in fibra di carbonio Mono Cell II ed è spinta dal V8 TwinTurbo da 3,8 litri e 570 CV di potenza. La trasmissione è affidata al cambio SSG a sette rapporti.

Rispetto alla messa a punto sono stati migliorati elementi come il sistema di raffreddamento e si è cercato di ridurre il peso complessivo. Il design esterno è stato radicalizzato con un inedito pacchetto aerodinamico composto da appendici in fibra di carbonio come l'alettone posteriore fisso e lo splitter frontale.

Nuove anche le prese d'aria, pensate per un miglior raffreddamento del motore e i cerchi, in questo caso OZ monodado in magnesio gommati con pneumatici Pirelli slick da competizione.

L'abitacolo, infine, è in stile puramente racing con roll-bar di sicurezza omologata FIA GT4.

Le prime consegne della nuova McLaren 570 Sprint sono previste per il 2017 e il dipartimento McLaren Special Operations consentirà ad ogni cliente di decorare a piacimento iul suo esemplare.

McLaren 570 Sprint

L'opinione dei lettori