Parigi 2014 - Le foto dagli stand

Ecco la Fiat 500X: svelata finalmente a Parigi

Presentata l'attesissima versione SUV della famiglia 500

Parigi non ha fatto in tempo a riprendersi dalla settimana della moda che una nuova stella del design appare su un’altra passerella della capitale francese, quella del Salone dell’auto.

A brillare sotto i riflettori della kermesse automobilistica internazionale è stavolta la nuova Fiat 500X.

La tanto attesa prima SUV di casa Fiat, nuovo elemento della gamma 500, che porta il DNA della famiglia (ma con un tocco avventuriero) è stata svelata durante una presentazione seguita dai media di tutto il mondo.

“Heritage”, Pop Art”, “Dolcevita” e “Fashion”, sono questi i quattro cardini concettuali su cui si basa la nuova “generazione X” della Cinquecento.

DNA 500 ma con un tocco avventuriero

A grandi linee – e come si può vedere dalle primissime foto – l’aspetto della Fiat 500X ricalca quello delle sorelle di gamma.

La parte frontale della 500X è ispirata a quella della Fiat 500L, e caratterizzata dai grandi gruppi ottici e da un cofano prominente.

A differenza della variante lunga, la SUV Fiat svela però protezioni che circumnavigano tutta la carrozzeria e che rimarcano la sua condizione di off-road.

Da brava crossover, poi, la Fiat 500X presenta un assetto rialzato, i passaruota rigonfiati e i cerchi in doppia tonalità.

La linea del posteriore della 500X è invece proiettata in parabola discendente dando così al retrotreno un aspetto decisamente attraente e dinamico.

In quanto a dimensioni è lunga 4 metri e 25 centimetri (2 cm in più sulla versione  adatta al tempo libero), larga 180 centimetri e alta 161 centimetri.

Motori condivisi con la Renegade

Il parco motori della nuova 500X è condiviso con la Jeep Renegade (così come la piattaforma).

Saranno a disposizione, infatti, per la SUV compatta di Fiat i quattro cilindri diesel e benzina MultiAir e MultiJet a cui saranno abbinati un cambio automatico e un automatico a doppia frizione.

A seconda dei mercati EMEA, ll lancio saranno disponibili il 1.4 Turbo MultiAir II da 140 CV (trazione anteriore e cambio manuale a sei rapporti), il 1.6 MultiJet II da 120 CV (cambio manuale a sei rapporti e trazione anteriore) e 2.0 MultiJet II da 140 CV (cambio automatico a nove rapporti e trazione integrale).

Successivamente la gamma motori della nuova Fiat 500X si completerà con i propulsori benzina 1.6 “E-torQ” da 110 CV (cambio manuale a cinque rapporti e trazione anteriore), 1.4 Turbo MultiAir II da 170 CV (cambio automatico a nove rapporti e trazione integrale) e il potente Tigershark 2.4 da 184 CV (cambio automatico a nove rapporti e trazione integrale).

Il propulsore 1.4 Turbo MultiAir II da 140 CV sarà anche disponibile con trazione anteriore e cambio automatico a 6 rapporti a doppia frizione. Stesso discorso anche per la trazione che potrà essere di base anteriore ma con l’opzione dell’integrale.

Infine ci saranno anche i turbodiesel 1.3 MultiJet II da 95 CV (cambio manuale a cinque rapporti e trazione anteriore)e 2.0 MultiJet II da 140 CV (cambio manuale a sei rapporti e trazione integrale).

4×4 con disconnessione del’asse posteriore

La caratteristica del sistema di trazione integrale della Fiat 500X è l’adozione del sistema di disconnessione dell’asse posteriore (lo stesso che utilizza anche la Jeeo Renegade) che consente di ridurre le perdite di energia dovute al trascinamento quando non è necessario utilizzare la modalità integrale, garantendo così una maggiore efficienza nei consumi.

Ecco la Fiat 500X: svelata finalmente a Parigi