Motor Show 2014

Volkswagen al Motor Show di Bologna 2014

Nel capoluogo emiliano il marchio straniero più amato dagli italiani mostra tutte le generazioni della Golf e la Polo R WRC campione del mondo rally

Storia e sport: in occasione del Motor Show 2014 di Bologna Volkswagen espone le sette generazioni della Golf – la compatta più amata dagli italiani – e la Polo R WRC, vettura capace di aggiudicarsi quattro Mondiali rally (due Piloti con Sébastien Ogier e due Costruttori) nel biennio 2013-2014.

Volkswagen Golf I (1974)

La Volkswagen Golf I nasce nel 1974 per rimpiazzare il Maggiolino. Disegnata dal nostro Giorgetto Giugiaro, conquista immediatamente il pubblico grazie ad una gamma completa: nel 1976 arrivano la sportiva GTI e la diesel mentre nel 1980 tocca alla Cabriolet. Motori da 1,1 a 1,8 litri da 49 a 111 CV.

Volkswagen Golf II (1983)

La Volkswagen Golf II vista al Motor Show 2014 vede la luce nel 1983: più grande dell’antenata e non disponibile nella variante scoperta, ha una gamma motori composta da unità da 1,3 a 2 litri da 53 a 210 CV. Nel 1985 debutta la versione Syncro a trazione integrale mentre la Country del 1990 strizza l’occhio al mondo delle SUV.

Volkswagen Golf III (1991)

La III del 1991 è la prima Volkswagen Golf ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento di Auto dell’Anno. Motori da 1,4 a 2,9 litri da 54 a 190 CV, debutto dell’iniezione diretta sui propulsori turbodiesel, ritorno della Cabrio ed esordio della station wagon Variant.

Volkswagen Golf IV (1997)

Con la Golf IV del 1997, presente al Motor Show 2014, la Volkswagen punta sulla qualità offrendo finiture paragonabili a quelle della “cugina” (realizzata sullo stesso pianale) Audi A3. La gamma motori comprende propulsori da 1,4 a 3,2 litri da 68 a 241 CV e nel 2002 viene lanciato sulla cattivissima variante R32 il cambio automatico DSG a doppia frizione. Niente Cabriolet.

Volkswagen Golf V (2004)

La Volkswagen Golf V nata nel 2004 ha un comportamento stradale migliore rispetto alla IV mentre si notano passi indietro alle voci “finiture” e “design”. Nella gamma motori – da 1,4 a 3,2 litri da 75 a 250 CV – spicca il nuovo 1.4 TSI (turbo ad iniezione diretta di benzina).

Volkswagen Golf VI (2008)

La sesta generazione della Volkswagen Golf – nota come VI, svelata nel 2008 e disegnata dal nostro Walter de Silva – ha uno stile simile a quello della V ma più moderno e monta propulsori da 1,2 a 2,5 litri da 80 a 272 CV. Disponibile in cinque varianti di carrozzeria – tre porte, cinque porte, Variant, Plus (monovolume) e Cabriolet, porta al debutto (finalmente) la tecnologia common rail sulle unità turbodiesel. Anche questa è visibile al Motor Show 2014.

Volkswagen Golf VII (2012)

La Volkswagen Golf VII mostrata nel 2012 sfrutta la moderna piattaforma MQB e, a differenza della VI, non è (ancora?) disponibile nella versione scoperta: la monovolume, invece, ora si chiama Sportsvan. La gamma motori attuale, molto ricca, comprende sette unità a benzina (1.2 da 85 e 105 CV, 1.4 da 122, 125 e 150 CV, 2.0 da 230 e 300 CV), un 1.4 a metano da 110 CV, un propulsore elettrico da 116 CV e cinque turbodiesel TDI (1.6 da 90, 105 e 110 CV e 2.0 da 150 e 184 CV). Presto vedremo anche la GTE, un’ibrida plug-in dotata di un propulsore 1.4 turbo a benzina abbinato ad un’unità ad emissioni zero in grado di generare una potenza complessiva di 204 CV.

Volkswagen Polo R WRC

La Volkswagen Polo R WRC esposta al Motor Show 2014 ha impiegato pochissimo tempo a dominare nei rally: nel biennio 2013-2014 la piccola tedesca ha conquistato quattro Mondiali (due Piloti con Sébastien Ogier e due Costruttori) e 22 gare su 26 totali.

PanoramautoTV / News

Nuova Volkswagen Golf Sportsvan

La nuova versione monovolume della compatta di Wolfsburg

Foto

Volkswagen Golf, la storia in foto

Dal 1974 ad oggi, tutte le sei generazioni dell'auto più venduta in Europa.

Guida all'acquisto

Volkswagen Golf: guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere sulla compatta tedesca: prezzi, motori, pregi e difetti