Motor Show
  • pubblicato il 24-11-2016

“Internet of Things: l’auto connessa”, il 2 dicembre al Motor Show 2016

L’incontro in cui si parlerà del futuro delle auto

Del futuro dell’auto se ne parla tanto e spesso. Si immagina, si progetta e ci si proietta in avanti di dieci anni, cercando di capire come ci si muoverà.

Il futuro dell’auto è rappresentato dalla guida autonoma ed ecosostenibile e di questo tema se ne parlerà anche tra pochi giorni in occasione del Motor Show 2016 in programma a Bologna. Venerdì 2 dicembre dalle ore 14.30 alle 17.00 è in programma il primo degli incontri di approfondimento legati al mondo dell’auto “Internet of Things: l’auto connessa”.

La mobilità connessa del futuro

Con 50 Miliardi di dispositivi connessi nel 2020, l’IoT cambierà il profilo dell’economia mondiale. L’auto sarà forse lo strumento connesso più sofisticato e diventerà un vero proprio tool che entrerà nella nostra vita a 360 gradi. Il settore dei trasporti sarà completamente trasformato dalle nuove tecnologie, offrendo alle imprese e alle pubbliche amministrazioni grandi opportunità per offrire nuovi servizi di trasporto per le persone e le merci.

Nel mondo delle smart city la connettività supporterà tutte le forme di mobilità condivisa, l’ottimizzazione dei flussi, la riduzione degli ingorghi, oltre a consentire di ottimizzare importanti voci di costo, dall’assicurativo, al manutentivo al fleet management.

Le nuove tecnologie abbattono le barriere tra i settori, per cui ospiti del convegno saranno i diversi attori: produttori di auto, componentisti, assicurazioni e i diversi fornitori di servizi.

L’evento si aprirà con 3 Key Note di importanti relatori che definiranno lo scenario di riferimento, Marco Santino, Partner & Managing Director di BCG, Raffaele Menolascino, Digital Product Management Innovation Associate Director di Accenture e Angelo Liverani, Industry Head Automotive di Google Italia.

Ma saranno presenti anche i key player nella fornitura di servizi assicurativi, di connettività, di sicurezza e smart mobility che dibatteranno dei servizi di oggi e quelli del domani. 

“Internet of Things: l’auto connessa”, il 2 dicembre al Motor Show 2016

L'opinione dei lettori