Motor Show 2016

Smart e le 300 Miglia per raggiungere il Motor Show 2016

Il marchio tedesco porta a Bologna una novità assoluta: la forfood, il "primo ristorante itinerante"...

di Francesco Irace -

Con una Smart fortwo formato gigante posizionata al centro dello stand, perfetta per una nuova ipotetica saga in cui “Gulliver” nei suoi viaggi decida di spostarsi su quattro ruote, il marchio tedesco ha inaugurato il suo Motor Show 2016.

Durante il quale ha presentato due novità. In primis la forfour electric drive, versione 100% elettrica equipaggiata con un’unità da 81 CV in grado di garantire una velocità massima di 130 km/h e un’autonomia di 160 km, attesa sul mercato questa estate.

E a seguire, dulcis in fundo (è proprio il caso di dirlo), la nuova forfood, showcar realizzata sotto la direzione creativa dello chef Davide Oldani e grazie alla partnership con aziende leader nel settore del food e degli allestimenti speciali.

Ristorante itinerante…

Si tratta del primo “ristorante stellato su quattro ruote”, caratterizzata da un allestimento speciale per quel che riguarda le tinte e i materiali utilizzati e soprattutto dalla presenza di una vera e propria cucina montata nel bagagliaio: è allestita con piastra a induzione e macchina per espresso, estrattore, frigo, portabottiglie refrigerato, set piatti e posate e piano di lavoro.

Insomma, se con la forfood – per ora è un esemplare unico – durante una sosta vi venisse voglia di cucinare uno spaghettino o una bistecca (di seitan se siete vegetariani, ci mancherebbe), potreste farlo in completa autonomia.

Il progetto ha visto protagonisti – oltre a Oldani – Michelin e Lavazza ed è stato realizzato grazie a Focaccia Group (che ha curato l’allestimento della fortwo trasformandola nel primo ristorante itinerante) e a Medici Style, azienda italiana leader nella lavorazione di interni in pelle nel settore automotive.

300 Miglia Smart

Al Motor Show 2016 Smart ha potuto inoltre celebrare il suo 18esimo compleanno, tirando un po’ le somme di quanto costruito fino a oggi: mezzo milione di unità vendute dal debutto, con l’ultima generazione che in circa due anni ha già fatto registrare 53.000 pezzi (34% di forfour).

È un segnale, quest’ultimo, che conferma quanto la piccola city car tedesca continui a piacere pur cambiando nel tempo. Abbiamo avuto modo di provarla (di nuovo) durante una gara di regolarità organizzata per la stampa italiana con partenza a Roma (sede ufficiale Smart) e arrivo a Bologna.

E percorrendo parte dello storico itinerario della Mille Miglia, abbiamo potuto constatare quanto la nuova fortwo sia un’auto versatile e confortevole, capace di rivelarsi una buona compagna di viaggio pur nascendo come “belva” da città.

L’abbiamo caricata con ben due trolley e due borse prima di spararci circa 500 km di autostrada, curve, città ed extraurbane. E nel complesso, considerando i suoi limiti strutturali (il passo è di appena 1,87 metri), si è comportata egregiamente in tutte le situazioni.