• pubblicato il 10-05-2014

My Special Car 2014: Alfa Romeo, Fiat, Lancia e il tuning all'italiana

I tre marchi "di casa" sono protagonisti di tuning aggressivi e colorati. Eccone qualcuno...

Qualcuno potrebbe dire che a loro piace vincere facile.

Perché al My Special Car di Rimini, edizione 2014, le marche italiane come Alfa RomeoFiat e Lancia giocano in casa.

Tante, tantissime le elaborazioni su base "italiana" qui al Salone del Tuning romagnolo: dalle più semplici alle più particolari. Senza dimenticare la stravaganza.

Fiat Punto: la più amata dai tuner italiani?

La più utilizzata? Chiaramente la Fiat Punto, con tutte le generazioni sotto il riflettore (rileggete la nostra Auto Story dedicata alla piccola torinese) ma con una particolare predilezione per la seconda, sia pre che post restyling.

Ce n'è per tutti i gusti: si va dalle Punto private di quasi ogni dettaglio estetico - loghi, cromature, fendinebbia - per lasciare la sua linea ancora più pulita, a quelle elaborate e "maschilizzate" in maniera estrema, privilegiando un aspetto più massiccio e aggressivo.

Vecchie glorie e nuovi MiTi

Ma a Rimini non mancano neppure vecchie glorie come la Fiat 500, o la Lancia Delta, che continuano a restare nel cuore degli appassionati italiani.

O la Bravo - una vettura che avrebbe potuto avere più successo ma che agli italiani è piaciuta - protagonista di un paio di tuning "psichedelici".

E poi c'è l'Alfa Romeo, con la sua piccola 146 base di molte elaborazioni. E una new entry: l'Alfa Romeo MiTo, che pare aver attirato l'attenzione degli appassionati di tuning.