• pubblicato il 23-03-2016

Audi R8: a New York debutta la nuova Spyder

di Junio Gulinelli

La variante open air dell'ultima generazione della supercar dei Quattro Anelli

Al Salone di New York 2016 Audi svela in anteprima mondiale la R8 Spyder.

La nuova generazione della supercar dei Quattro Anelli si rinnova, dunque, anche nella variante open air che adotta, come per la versione precedente, una capote in tela e un lunotto in vetro apribile.

La nuova Audi R8 Spyder si scopre, così, i 20 secondi, consentendo la manovra di apertura del tetto anche in movimento, fino ad una velocità massima di 50 km/h.

Da Audi assicurano che questa nuova versione della R8 cabriolet migliora la rigidità torsionale della struttura del 50% rispetto al passato, contenendo, tra l'altro, il peso totale della vettura ai 1.612 kg.

La motorizzazione, come del resto anche per la sorella chiusa, sarà rappresentata unicamente dal V10 da 5.2 litri, capace di erogare 540 CV e 540 Nm di coppia. Ad affiancarlo troviamo di nuovo la trasmissione S tronic a doppia frizione e sette marce.

Anche in quanto a prestazioni la nuova Audi R8 Spyder non differisce di troppo dalla variante coupé: dichiara lo 0-100 km/h in 3,6 secondi e una velocità massima di 318 km/h con consumi medi, dati della Casa alla mano, di 11,7l/100km ed emissioni di 277g/km di CO2.

Per il resto, abitacolo e reparto tecnologico (con tutti i sistemi di assistenza alla guida del caso) sono ereditati per completo dalla nuova generazione dell'Audi R8 V10.

Audi R8: a New York debutta la nuova Spyder

L'opinione dei lettori