• pubblicato il 24-03-2016

Subaru Impreza: la quinta generazione a New York

di Junio Gulinelli

La nuova compatta della Casa delle Pleiadi debutta al Salone di New York con la nuova piattaforma del marchio

Subaru svela al Salone di New York 2016 la quinta generazione della Subaru Impreza nelle versioni hatchback e tre volumi. Le due varianti della compatta della famiglia erano state anticipate nei mesi scorsi con delle concept car. Ora, alla kermesse statunitense, la nuova Subaru Impreza debutta in anteprima mondiale nella sua veste definitiva e, soprattutto, inaugurando la nuova piattaforma della Casa delle Pleiadi.

Nuova piattaforma: il futuro del marchio

La nuova architettura fornirà la base anche per i futuri modelli del marchio, offrendo maggiore stabilità e agilità e il cui sviluppo è stato curato specialmente sotto il profilo dell'insonorizzazione e della riduzione delle vibrazioni. Le dimensioni variano sensibilmente rispetto alla generazione precedente: 4,62 metri di lunghezza per la berlina e 4,46 per la hatchback, con un passo di 2,67 metri per entrambi i modelli.

Il centro di gravità della nuova Subaru Impreza è stato ribassato con le sospensioni riviste e lo schema posteriore indipendente a doppio braccio accompagnato da una nuova barra stabilizzatrice che riduce il rollio del 50% rispetto alla vecchia generazione. Migliora anche (del 40%) la capacità di assorbimento dell'impatto in caso di incidente.

Rivisto all'80% il quattro cilindri boxer 

La nuova Impreza svelata a New York monta il già noto motore boxer 4 cilindri da 2 litri aggiornato (all'80%) con un nuovo sistema di iniezione diretta e che ora eroga 155 CV (+5 CV). Non mancano, infine, i due grandi classici Subaru, il sistema di trazione integrale della marca e la trasmissione Lineatronic di tipo CVT. Per conoscere maggiori dettagli sulle motorizzazioni che arriveranno in Europa bisognerà attendere qualche mese.

Subaru Impreza: la quinta generazione a New York

L'opinione dei lettori