• pubblicato il 24-03-2016

Toyota Prime: al Salone di New York debutta la versione plug-in

di Junio Gulinelli

50 km di autonomia in modalità EV e consumi dichiarati di 1,4l/100 km con emissioni di CO2 di 32g/km. In arrivo su 50 mercati mondiali a partire da fine anno

La novità di Toyota svelata in anteprima mondiale al Salone di New York 2016 è la Prius Prime: versione plug-in della berlina ibrida giapponese.

Come la nuova generazione della Toyota Prius 2016, anche questa nuova variante è basata sulla piattaforma Toyota New Global Architecture (TNGA) ed è rivolta a chi ricerca un'ibrida dall'autonomia estesa in modalità puramente elettrica: in questo caso la Prius Prime dichiara di 50 km di percorrenza in modalità EV con una ricarica della batteria.

Sarà disponibile su 50 mercati mondiali a partire dalla fine del 2016.

Efficienza da best in class nel segmento

Il sistema ibrido che spinge la nuova Toyota Prius Prime è composto dal già noto quattro cilindri a ciclo Atkinson VVT-i da 1.8 litri affiancato da un motore elettrico e da un generatore.Grazie al pacco batterie agli ioni di litio da 8,8 kWh, il sistema Hybrid Synergy Drive della Prius Plug-in garantisce un 'autonomia maggiore riducendo al minimo l'utilizzo del motore termico.

Toyota dichiara consumi medi di appena 1,4l/100 km con emissioni di 32g/km di CO2. Numeri decisamente da best in class del segmento. Per ricaricare il pacco batterie occorrono circa 2,3 ore in Mode 2 (Mennekes) con un’uscita a 230 V.

Estetica personalizzata

Toyota ha voluto anche differenziare l'estica tra la Prius standard e questa versione ibrida. La Prius Prime si caratterizza in questo caso per il design personalizzato del posteriore e una griglia frontale ridisegnata, con linee più elaborate specialmente per quel che riguarda i gruppi ottici.

Rispetto alla versione precedente la Toyota Prius Plug-in cresce in dimensioni aumentando la lunghezza di 165 mm e allargandosi di 15 mm riducendo invece l'altezza di 20 mm. Il coefficiente aerodinamico, come anche per la nuova Prius, è pari a Cx: 0,24.

Tecnologia all'avanguardia

Anche a bordo la Prius Prime presenta novità importanti come la plancia dominata da un touch screen da 8 pollici in formato verticale e una strumentazione centrale digitale con schermo da 4,2 pollici.

Il sistema di climatizzazione automatico intelligente S-FLOW è più piccolo, leggero e più parco nei consumi. E’ inoltre più silenzioso, grazie a un nuovo compressore elettrico, e in grado di rilevare quando i sedili anteriori e posteriori sono occupati o meno riducendo di conseguenza il flusso verso i sedili vuoti.


Un’altra unicità è rappresentata dalla nuova tecnologia che impiega, per la prima volta al mondo, una pompa di calore con iniezione di gas. Questo permette di rinfrescare e riscaldare l’abitacolo quando il veicolo opera in modalità EV, senza che il motore a benzina venga avviato.

Sotto il profilo della sicurezza, la Toyota Prime sarà equipaggiata con il sistema Toyota Safety Sense P basato su una telecamera e radar a onde millimetriche e che vanta tra le sue funzioni il Pre-Collision system con il rilevamento dei pedoni, il Road Sign Assist (per il riconoscimento della segnaletica stradale), il Lane Departure Alert (l'avviso di superamento corsia con assistenza allo sterzo), gli abbaglianti automatici, il Dynamic Radar Cruise Control e l'Intelligent Parking Assist.

Toyota Prime: al Salone di New York debutta la versione plug-in

L'opinione dei lettori