• pubblicato il 29-10-2013

Suzuki: le tre concept car per il Salone di Tokyo 2013

di Junio Gulinelli

Il marchio giapponese porterà tre piccoli prototipi alla rassegna nipponica. Il tema comune è legato alle dimensioni, "mini".

Le keicars sono uno dei punti forti di Suzuki in Giappone.

Grazie agli ottimi risultati in termini di vendite di queste piccole urban car, la firma giapponese detiene un grande peso in questo complicato e competitivo segmento di mercato.

Per il Salone dell'Auto di Tokyo 2013 il marchio nipponico presenterà tre interessanti concept car: una kei-car, una polivalente e una compatta.

Suzuki Crosshiker

La Suzuki Crosshiker è una fuoristrada dalle dimensioni compatte che risalta per il suo “peso piuma” di appena 810 kg. Sarà associata ad un motore a benzina da 1.0 litri di cilindrata.

Esteticamente si caratterizza per un look esotico e potrebbe trasformarsi in un'alternativa differente rispetto alle proposte "comuni" del segmento. Per il resto è una tre porte a quattro posti con tetto in vetro.

Suzuki X-Lander

La Suzuki X-Lander, invece, è realizzata sulla piattaforma della Jimny. Anche questa è una fuoristrada dall'aspetto abbastanza radicale, disinibito e giovanile.

È equipaggiata con un sistema ibrido che combina un motore a benzina da 1,3 litri e un altro elettrico. Il sistema di trazione è a quattro ruote motrici.

Suzuki Hustler

In quanto alla terza delle tre proposte Suzuki per il Salone di Tokyo 2013, la Hustler, è una piccola keicar che misura 3,40 m in lunghezza, 1,48 metri in larghezza ed è alimentata da un motore a benzina da 0,6 litri grazie al quale è in grado di raggiungere i 140 km/h.

Il suo design è abbastanza “particolare”, dalle linee squadrate e con una linea di cintura particolarmente alta. Anche la Hustler è a trazione integrale.

Suzuki: le tre concept car per il Salone di Tokyo 2013

L'opinione dei lettori