• pubblicato il 02-10-2012

Le super car del Salone: dalla Peugeot Onyx alla McLaren P1

di Junio Gulinelli

Allacciate le cinture, ecco le più spettacolari, potenti e veloci super sportive del Salone dell'Auto di Parigi 2012

Sono le più veloci, spettacolari e affascinanti vetture al mondo... alle supercar, hypercar o super sportive, come volete chiamarle, va senza dubbio la corona di regine di ogni salone dell'auto che si rispetti, anche, naturalmente, il Salone di Parigi 2012.

Quest'anno alla kermesse parigina non sono in poche, ma soprattutto sono nuove, presentate in anteprima mondiale e ognuna ha la sua caratteristica che la rende unica e desiderabile, il sogno di ogni appassionato di motori e di auto sportive.

McLaren P1, vicina alla Formula 1

Cominciamo da una grande, la McLaren P1. È stata presentata come concept car, la versione di serie debutterà al Salone di Ginevra 2013, in concomitanza con il 50° anniversario McLaren.

La sua ambizione, dichiarata dalla Casa, è quella di diventare l'auto più veloce al mondo, in pista. Per questo la sua caratteristica numero 1 è l'aerodinamica estremamente affilata, molto vicina alle vetture di F1.

Oltre alle linee estremamente ficcanti, possiede alcuni elementi che la rendono sotto questo punto di vista attiva.

L'alettone posteriore ha, infatti, un'angolatura variabile che si muove a seconda se si stia percorrendo un rettilineo o si stia “zigzagando” tra le curve.

In modalità High Performance, infatti, l’ala può inclinarsi di 300 mm in pista fino a 120 mm su strada per aumentare la deportanza in curva.

A rendere attiva l'aerodinamica, ci pensano anche i flap anteriori che si aprono e  richiudono automaticamente per controllare il flusso dell’aria intorno all’auto.

La monoscocca in carbonio è molto simile a quella della sorella minore McLaren MP4-12C (presente anche a Parigi nella versione restyling 2013, vd. la gallery fotografica) ma si chiama MonoCage ed in più è dotata di componenti in fibra di carbonio sul tetto con funzione di roll bar e di air scoop (per il raffreddamento del motore centrale).

Per quanto riguarda la sua potenza si è parlato, per ora, di 600 CV per tonnellata. Questo equivarrebbe a una potenza totale di circa 700 CV, esclusa la potenza ulteriore del sistema ibrido (probabilmente il KERS) che equipaggerà la versione definitiva. La velocità massima? Dovrebbe aggirarsi attorno ai 370 km/h.

Sarà la concorrente diretta delle altre super-ibride in prossima uscita: la Ferrari F70 (la nuova Enzo Ferrari) e della Porsche 918 Spyder.

Porsche Panamera Sport Turismo: una “super” station wagon

A proposito di Porsche, anche la Casa di Stoccarda ha portato un'interessantissima supercar (concept) al Salone di Parigi 2012. Si chiama Panamera Sport Turismo ed è una station wagon, o meglio shooting brake, molto sportiva ma allo stesso tempo estremamente confortevole.

Con questa novità l'intensione della Casa è quella di sondare il terreno per la produzione di una eventuale vettura di serie da proporre come antagonista della nuova Mercedes CLS Shooting Brake (altra novità del salone).

È alimentata da un sistema ibrido composto da un V6 da 333 CV, accoppiato al motore elettrico da 95 CV, per una potenza totale di 416 CV. Accelera da 0 a 100 km/h in 6 secondi ma consuma meno di 3,5 litri per 100 chilometri con emissioni di CO2 che non raggiungono gli 82 g/km.

E dentro, poi, è super tecnologica.

Porsche 911 Carrera 4 e 4S

Ma lo stand Porsche non finisce qui. A Parigi ci sono, infatti, anche le nuove Porsche 911 Carrera 4, la versione base e la più sportiva 4S. Due super sportive dotate di trazione integrale la cui versione più estrema, la Porsche 911 Carrera 4S Coupé (400 CV) sfiora i 300 km/h con un'accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in 4,1 secondi.

Peugeot Onyx, un'ibrida minimalista, da sogno

Anche il marchio francese del Leone, Peugeot, quest'anno ha presentato una supercar, e che super car... È infatti forse una delle attrazioni più prese d'assalto di tutto il Salone, parliamo della Peugeot ONYX.

È una di quelle super car che ti lasciano a bocca aperta. Ha dimensioni importanti, lunga 465 cm, larga 220 e alta 113, un design minimalista (con materiali grezzi a vista), e pesa soltanto 1.100 Kg.

Ad alimentarla c'è un motore sportivo derivato dalle competizioni, il 3,7 litri (diesel) da ben 600 CV  trasmessi alle ruote posteriori tramite una trasmissione a 6 marce.

A questo si affianca un motore elettrico da 80 CV che interviene nelle accelerazioni, alimentato da batterie agli ioni di litio che vengono ricaricate tramite il sistema di recupero dell'energia in frenata.

L'interno dell'abitacolo è forse ancora più minimal dell'esterno, con una chicca degna di nota: il serbatoio del carburante in cristallo collocato al centro della console, realizzato da artigiani specializzati e contenente anche un liquido profumato che viene irrorato nell’abitacolo.

Jaguar F-Type, tanto sportiva quanto raffinata

Un'altra grande attesa, l'abbiamo aspettata tutto l'anno, era la novità di Casa Jaguar, la F-type, la due posti roadster inglese tanto elegante e raffinata quanto sportiva e grintosa.

Sarà disponibile con tre diverse motorizzazioni, tutte con sistema di sovralimentazione tramite compressore volumetrico: il V6 3.0 da 340 CV della F-Type o da 380 CV  sulla F-Type S ed il poderoso V8 5.0 da 495 CV della F-Type V8 S.

La più estrema di tutte, la V8 S “decolla” da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi e raggiunge la velocità massima di ben 300 km/h. Dunque piccola, elegante ma molto molto arrabbiata.

Con questa vettura la Casa inglese Jaguar ha voluto sfoderare un arma molto molto raffinata per contrastare la roadster di casa Porsche, la Boxter offrendo una vettura molto più in alto in gamma, ma anche con un prezzo quasi il doppio salato.

Lamborghini Gallardo: 8 anni e non va in pensione, anzi... si rinnova

Novità anche in casa Lamborghini, anche se meno sensazionalistiche rispetto alle vetture appena descritte.

La super car di Sant'Agata Bolognese, la Lamborghini Gallardo, subisce un leggero restyling con due nuove versioni, la LP 560-4 e la LP 570-4 Edizione Tecnica (disponibile a sua volta nelle due varianti Superleggera e Spyder Performante).

Il lifting estetico ha coinvolto la parte frontale della Gallardo e il posteriore rinfrescati con nuovi elementi trapezoidali e triangolari. Nuovi anche i set di cerchi, ora disponibili anche nella variante Apollo Polished da 19 pollici in tinta nero opaco e con rifiniture in argento lucido che la rendono ancora più attraente e sportiva.

Rimane invariata la motorizzazione della Lamborghini Gallardo, il V10 da 5,2 litri da 560 o 570 CV.

Ferrari FF, la quattro posti di Maranello ora con tetto panoramico

Poche le novità viste invece allo stand Ferrari a Parigi 2012.

Dopo il debutto a Ginevra della F12 Berlinetta, il Cavallino attende la prossima kermesse elvetica per presentare la nuova Ferrari F70 (di cui invece a Parigi è presente la monoscocca in fibra di carbonio derivata dalla Formula 1), intanto però in Francia la gran turismo a quattro posti, la FF, si presenta con un inedito tetto panoramico che ne esalta l'eleganza e ne migliora il confort interno.

Realizzato con un vetro riflettente chiamato LowE si estende, infatti, dal lunotto posteriore fino al parabrezza anteriore illuminando la cabina, soprattutto nello spazio dei sedili posteriori un po' “chiusi” nell'abitacolo.

Maserati Gran Cabrio MC: e il top di gamma del Tridente si scopre...

È la vettura più potente e veloce di tutta la gamma Maserati, parliamo della MC Stradale che in occasione del Salone di Parigi è stata presentata nella variante cabrio, la Maserati Gran Cabrio MC.

Diciamo che quest'auto, praticamente una gran turismo da corsa, senza tetto diventa ancora più Maserati, visto che da un ulteriore tocco di eleganza ed esclusività al bolide del Tridente.

L'aspetto è molto simile alla Coupé, dalla quale eredita tutte le appendici aerodinamiche che la rendono, tra l'altro, anche più lunga di 38 mm rispetto alle altre Cabrio della gamma.

Ad alimentarla c'è il potente V8 da 4.7 litri con 450 CV e 510 Nm di coppia motrice a disposizione che (con la capote chiusa) le permette di raggiungere i 100 km/h da ferma in 4,9 secondi e di raggiungere i 289 km/h di velocità massima.

Mercedes SLS AMG Electric Drive: elettrica da brivido...

È una delle super car più clamorose di sempre per un solo, semplice, motivo: è elettrica. Ma non un'elettrcia qualunque, le prestazioni sono, infatti, da super sportiva di prima categoria con valori che la classificano tra le auto più veloci e potenti al mondo, con consumi pari a zero.

Ad alimetare la Mercedes SLS AMG Electric Drive ci sono ben quattro motori elettrici, uno per ruota, capaci di erogare complessivamente fino a 750 CV con una coppia motrice impressionante di 1000 Nm.

Ciò equivale ad uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi e ad una velocità massima, limitata elettronicamente, di 250 km/h.

L'autonomia delle batterie le consente di percorrere fino a 250 km, per una ricarica veloce e completa a 22 kW ci vogliono circa 3 ore tramite una Wallbox da installare in garage, 20 ore con la normale fornitura elettrica.

Questo bolide a zero emissioni sarà in vendita a partire già da giugno prossimo per la modica cifra (in Germania) di ben 416.500 euro. Rimane, quindi, un'auto da sogno (quasi) per tutti.

LE FOTO DA PARIGI 2012