• pubblicato il 03-10-2014

Mercedes a Parigi 2014

Due novità firmate AMG (GT e C 63) e il restyling della classe B

Lo stand Mercedes al Salone di Parigi 2014 non è mai stato così sportivo: la casa della Stella ha infatti approfittato della rassegna transalpina per lanciare ben due anteprime mondiali realizzate in collaborazione con AMG (la GT e la C 63). Da non sottovalutare, però, il restyling della classe B.

Mercedes-AMG GT

La Mercedes-AMG GT è la risposta della Stella alla Porsche 911: una coupé a due posti secchi dotata di un motore 4.0 V8 a doppia sovralimentazione (462 o 510 CV) con lubrificazione a carter secco e con i due turbocompressori posizionati tra le bancate abbinato ad un cambio automatico a doppia frizione montato al retrotreno in blocco con il differenziale (transaxle). La versione più potente S raggiunge una velocità massima di 310 km/h e accelera da 0 a 100 chilometri orari in 3,8 secondi.

Mercedes-AMG C 63

La Mercedes-AMG C 63 non è altro che la variante più “cattiva” della classe C: disponibile in due varianti di carrozzeria (berlina e station wagon), monta un motore 4.0 V8 biturbo (molto simile a quello della AMG GT) da 476 o 510 CV.

Mercedes classe B restyling

Grazie al restyling la Mercedes classe B guadagna un frontale più dinamico e interni più tecnologici. La gamma motori comprende dieci unità: quattro a benzina (1.6 da 122 e 156 CV e 2.0 da 184 e 211 CV), un 2.0 a metano da 156 CV, un propulsore elettrico da 180 CV e quattro turbodiesel CDI (1.5 da 90 e 109 CV e 2.2 da 136 e 177 CV).

Parigi 2014: le foto più belle

Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Parigi 2014 - Le foto dagli stand
Mercedes a Parigi 2014

L'opinione dei lettori