• pubblicato il 29-09-2016

Opel Ampera-e e Karl Rocks al Salone di Parigi 2016

Le due novità più importanti della Casa tedesca sono un'elettrica rivoluzionaria e la variante "finta SUV" della citycar di Rüsselsheim

Una rivoluzionaria compatta elettrica (la Ampera-e) e una citycar “finta SUV” (la Karl Rocks) sono queste le due novità principali firmate Opel viste al Salone di Parigi 2016.

Opel Ampera-e

La Opel Ampera-e, gemella tedesca della Chevrolet Bolt, punta a convertire il mondo alle auto elettriche offrendo un’autonomia eccezionale (oltre 400 km dichiarati, oltre 300 ottenibili in condizioni di guida normali) e prezzi alla portata di molte tasche.

Il tutto senza trascurare la versatilità. In soli 4,17 metri di lunghezza la “segmento C” teutonica ad emissioni zero offre infatti un ampio bagagliaio da 381 itri e un abitacolo in grado di accogliere comodamente cinque passeggeri: merito della disposizione del pacco batterie da 60 kWh posizionato sotto il pianale.

La Opel Ampera-e mostrata al Salone di Parigi 2016 non è solo un mezzo ecologico ma anche molto vivace: il motore genera una potenza di 204 CV e consente alla compatta elettrica di Rüsselsheim di accelerare da 0 a 50 km/h in soli 3,2 secondi e di riprendere da 80 a 120 chilometri orari in 4 secondi netti.

Opel Karl Rocks

La Opel Karl Rocks, variante della citycar tedesca che strizza l’occhio al mondo delle SUV, si differenzia dalle versioni “normali” per l’altezza da terra maggiorata (+ 1,8 cm), per le barre portatutto sul tetto, per i paraurti anteriori e posteriori con protezioni sottoscocca e per i cerchi in lega bi-color da 15”.

Parigi 2016: tutte le foto

Parigi 2016: le foto
Parigi 2016: le foto
Parigi 2016: le foto
Opel Ampera-e e Karl Rocks al Salone di Parigi 2016

L'opinione dei lettori