• pubblicato il 03-11-2015

Mazda: due prototipi ultra leggeri della MX-5 al SEMA 2015

di Junio Gulinelli

La Casa giapponese presenta due versioni retro e alleggerite della piccola spider sportiva

Mazda svela al SEMA Show di Las Vegas due interessanti concept car basate sulla piccola sportiva del marchio, la Mazda MX-5.

Entrambe portano agli estremi i concetti di leggerezza e piacere di guida che caratterizzano questa gamma.

Si chiamano MX5 Spyder e MX-5 Speedster, vediamole al dettaglio:

Mazda MX5 Spyder

La prima è ispirata alle roadster del passato, equipaggiata con una capote “bikini”, così come la chiama Mazda, e sfoggia una livrea grigio metallizzato, un body-kit in fibra di carbonio, cerchi in lega leggera da 17 pollici gommati Yokohama e interni rivestiti in pelle. L'impianto frenante è firmato Brembo. Sotto il cofano pulsa il 2.0 Skyactiv-G e il peso complessivo di questo prototipo ammonta a 1.043 kg.

Mazda MX-5 Speedster

La seconda ritorna ancora più indietro nel tempo. Fa completamente a meno del tetto e al posto del parabrezza monta un piccolo deflettore.

L'assetto è stato ribassato di 30mm rispetto alla Mazda MX-5 di serie grazie ad una sospensione regolabile KW. Stesso motore anche per lei: il 2.0 Skyactiv-G.

Questa Mazda MX-5 Speedster riduce ulteriormente il peso, grazie anche alle portiere e ai sedili in fibra di carbonio e ai cerchi RAYS 57 da 16 pollici ultra leggeri gommati Kumbo e con freni Brembo. In totale il peso ammonta a soli 943 kg.

Mazda: due prototipi ultra leggeri della MX-5 al SEMA 2015

L'opinione dei lettori