• pubblicato il 22-04-2013

Maserati Ghibli: tutte le informazioni e i dati della nuova berlina del Tridente

di Junio Gulinelli

Presentata questo fine settimana al Salone di Shanghai 2013, ha debuttato la sorella minore della Quattroporte.

La nuova Maserati Ghibli, che ha debuttato questo fine settimana al Salone di Shanghai 2013, apre nuovi orizzonti alla Casa del Tridente. Per la prima volta nella sua storia, il prestigioso marchio di lusso italiano avrà in gamma due berline quattro porte.

La nuova Ghibli mantiene ben visibili i vincoli stilistici che la legano alla sorella maggiore Quattroporte, ma allo stesso tempo sfoggia una personalità più aggressiva con un look marcatamente sportivo e, nel DNA, i cromosomi di una coupé.

All'interno dell'abitacolo fa la sua apparizione una plancia completamente nuova e inedita che offre un'immagine sportiva e giovanile, senza però perdere il lusso e l'eleganza che ci si aspetta da una Maserati.

Motori e prestazioni

A motorizzare la nuova Maserati Ghibli ci saranno due motori V6 da 3,0 litri a benzina, un cambio automatico ad otto rapporti e il nuovo sistema di trazione integrale Q4. Entrambi i due propulsori sono stati realizzati in collaborazione con Ferrari e saranno assemblati a Maranello.

Il più potente di questi due sarà il twin-turbo che equipaggerà la Maserati Ghibli S che offre 410 CV di potenza a 5500 giri e una coppia massima di 550 Nm a 1750 giri. Questo motore sarà condiviso dalla Ghibli S a trazione posteriore e dalla Ghibli S Q4 a trazione integrale.

Quest'ultima scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi, mentre la variante a trazione posteriore ci impiega 2 centesimi di secondo in più. La velocità massima è di 285 km/h per la Ghibli S, 284 km/h per la Ghibli S Q4.

L'altro V6, quello meno potente, ha a disposizione 330 CV e 500 Nm di coppia massima a fronte di consumi contenuti, 9,6l/100 km, e prestazioni brillanti, 5,6 secondi per raggiungere i 100 km/h da ferma.

Anche Diesel, con il sound dei V6 a benzina

Ma la Maserati Ghibli, per la prima volta nella storia del marchio del Tridente, sarà motorizzata anche con un propulsore Diesel. Questo è capace di erogare 275 CV di potenza con una coppia massima di ben 600 Nm.

In quanto a prestazioni, la Ghibli Diesel è capace di coprire lo 0-100 km/h in 6,3 secondi. I dati di consumo si attestano sotto ai 6l/100 km, con emissioni inferiori ai 160g/km.

Il motore utilizza un sistema Common-Rail ad iniezione diretta di ultima generazione con 2000 bar di pressione e iniettori con tempi di permanenza ridotti. Questo permette iniezioni sequenziali multiple che generano emissioni più pulite e alto rendimento.

Anche il sound del motore Diesel della Ghibli non è differente dai “fratelli” a benzina. Due regolatori del suono, collocati vicino ai terminali di scarico, accentuano infatti i toni più caratterizzanti del motore e li modulano con precisione adattandoli alla guida.

Premendo il pulsante Sport sulla console centrale, il suono del motore risuona più profondamente diffondendo un'acustica molto più coinvolgente.

Tecnica da Gran Turismo

La Maserati Ghibli, poi, rivela il proprio carattere sportivo grazie alla combinazione di una sospensione anteriore a doppia forcella e una sospensione posteriore multi-link, con la opzione del sistema Skyhook, la trazione integrale, il sistema di irrigidimento della sospensione anteriore e un sistema frenante potenziato.

Tra l'altro la Ghibli è l'unica della sua categoria ad avere in dotazione, su tutte le versioni, il differenziale a slittamento limitato che permette la migliore aderenza in qualsiasi situazione di guida.

Come sulla Quattroporte, il disegno dello chassis della Ghibli si basa su una rigida e estremamente sicura cellula di sicurezza formata da differenti leghe di acciaio e alluminio e che offre una elevata resistenza e un peso minimo.

I tre motori della Maserati Ghibli saranno installati ad una distanza dagli assi venti centimetri più corta rispetto alla Quattroporte (2,99mm) mentre la lunghezza totale è di 4.97 m, 29 cm più corta della Quattroporte.

La variante Ghibli S monta dischi anteriori dual-cast auto ventilati da 360mm mentre al posteriore sono da 350 mm. Davanti troviamo pinze dei freni Brembo a sei pistoncini, quattro al posteriore. La frenata da 100 km/h a zero avviene entro i 36 metri.

Di base, infine, la Maserati Ghibli monta cerchi in lega da 18 pollici, sulla Ghibli S da 19 e 20 polllici, da 21 come optional.

La trazione integrale (intelligente) Q4

Il nuovo sistema di trazione integrale Q4 della Maserati Ghibli, abbinabile al V6 da 410 CV, funziona normalmente con le ruote anteriori passive fino a quando la loro partecipazione non viene richiesta in modo da ottenere una migliore trazione, attivandosi in maniera istantanea e intelligente.

L'architettura di questo sistema si basa su una frizione multidisco controllata elettronicamente e installata in una scatola di trasferimento connessa all'asse anteriore attraverso l'albero di trasmissione.

Quando si perde aderenza, ad esempio, per eccesso di velocità nelle curve, per forti accelerazioni o mancanza di grip al posteriore, il sistema impiega soltanto 150 millisecondi nel passare dal 100% della trazione anteriore ad una distribuzione al 50% al posteriore.

Ad ogni modo, grazie alla sospensione posteriore multi-link, raramente il sistema Q4 trasmette più del 35% della coppia alle ruote anteriori.