• pubblicato il 03-04-2013

Skoda Superb: il restyling al Salone di Shanghai 2013

di Junio Gulinelli

La berlina di grandi dimensioni della Casa ceca si rinnova. Debutta al Salone di Shanghai 2013.

Con la nuova Octavia recentemente presentata e la Rapid a pochi mesi dal debutto, Skoda ha deciso di rinnovare anche la sua Superb. Il restyling prevede un'attualizzazione del look e un allineamento alle ultime tendenze estetiche del Gruppo Volkswagen.

Sempre più simile a una Volkswagen

Il frontale della nuova Skoda Superb integra il nuovo cofano che “morde” la calandra, come sul resto dei modelli del marchio.

Il paraurti risulta ora più orizzontale e da una maggiore sensazione di spessore, con le barre verticali della griglia più rifinite. La parte bassa del paraurti sfoggia, invece, un'unica presa d'aria anch'essa orizzontale.

I fari incorporano un doppio Xenon e luci a LED. Anche il posteriore cambia leggermente con nuovi gruppi ottici anch'essi a LED.

Un aggiornamento rivolto, insomma, più che altro a modernizzare l'aspetto della Skoda Superb che sembra ora molto più “giovane” se comparata alla versione uscente.

Equipaggiamento migliorato

Anche l'interno dell'abitacolo ha ricevuto un aggiornamento, sopratutto per quanto riguarda l'equipaggiamento, visto che il design e i materiali sembrano praticamente identici a prima.

Arrivano, in compenso, nuovi tetti panoramici più ampi, un nuovo sistema multimediale con hard-disk fino a 30 Gb e altre novità.

Motori: arriva lo start/stop per tutta la gamma

Il reparto motori vede invece l'introduzione del sistema start/stop per tutta la gamma motori che comprenderà il 1.4 TSI a benzina da 125 CV e i Diesel da 2 litri con 140 e 170 CV, quest'ultimo anche abbinato alla trazione integrale.

La nuova Skoda Superb continua ad offrire il suo enorme portabagagli da 595 litri per la variante berlina e da 633 litri per la station wagon.

Questo restyling della Skoda Superb farà il suo debutto ufficiale durante il prossimo Salone di Shanghai 2013.

Skoda Superb: il restyling al Salone di Shanghai 2013

L'opinione dei lettori