• pubblicato il 04-02-2014

Nuove Tata Bolt e Zest

di Junio Gulinelli

La Casa indiana rinnova la gamma rifacendo la city car e la mini tre volumi.

In occasione del Salone di New Delhi, Tata ha presentato due nuovi modelli che punteranno a grandi volumi di vendita.

Sotto le denominazioni Zest e Bolt, saranno le eredi rispettivamente delle Manza CS e Vista.

Look tutto rifatto

Per il loro sviluppo, Tata Motors si è basata sui modelli già noti affrontando, però, un importante restyling che lascia soltanto una vaga reminiscenza delle origini delle due.

Esteticamente ora sfoggiano entrambe un look più attraente, caratterizzato dalla perdita dei grandi gruppi ottici verticali al posteriore, sulla Bolt.

Per quanto riguarda la Zest il terzo volume risulta molto corto per poter rientrare sotto i quattro metri di lunghezza.

Dentro più qualità

Per quanto riguarda l’abitacolo, il design della plancia segna un importante passo in avanti sia per come si presenta esteticamente sia per la sensazione di qualità trasmessa dai nuovi materiali usati.

La strumentazione è molto più completa e viene introdotta la possibilità di introdurre il climatizzatore automatico.

Altra novità riguarda il sistema multimediale con navigatore e schermo a colori, un elemento che sarà offerto come optional su alcuni allestimenti.

Nuovi motori, il diesel di origine Fiat

Ma gli aggiornamenti più importanti sono quelli che si nascondono sotto il cofano.

Qui risiederà il nuovo motore 1.2 REVOTRON a benzina da 85 CV e 140 Nm di coppia aiutato da un piccolo turbo che ne migliora la relazione prestazioni/consumi.

Sul fronte Diesel viene invece offerto il 1.3 Quadrajet di origine Fiat da 90 CV di potenza. La trasmissione, in entrambi i casi è manuale a cinque marce o robotizzata a cinque rapporti.

Nuove Tata Bolt e Zest

L'opinione dei lettori