• pubblicato il 15-04-2013

Silverstone, prima tappa del mondiale endurance WEC

di Renato Dainotto

E' iniziato in Inghilterra il mondiale endurance WEC organizzato dalla FIA

Audi e Toyota hanno dato spettacolo nel WEC a Silverstone con una serratissima battaglia nella classe regina LMP1. Le prove di qualificazione sono andate al team giapponese che ha occupato entrambe le piazzole della prima fila con rispettivamente Alexander Wurz/Nicolas Lapierre e Anthony Davidson/Sebastien Buemi/Stephane Sarrazin in seconda piazza. Alle loro spalle si sono posizionate le due Audi al terzo e quinto posto con in mezzo in quarta posizione una vettura del team Rebellion. In gara la situazione si è immediatamente ribaltata. Le due Toyota non sono state in grado di frenare le Audi che nelle prime fasi di gara hanno sfilato le giapponesi e hanno fatto una gara a parte, con addirittura nel finale una vera lotta intestina: alla fine hanno trionfato McNish/Kristensen/Duval davanti a Treluyer/Lotterer/Fassler.

Una corsa tra sole e pioggia

La gara è stata spettacolare non solo per il duello Audi-Toyota, ma per le condizioni meteo molto variabili: con la pista che, spesso, passava dall'asciutto al bagnato con ovvie difficoltà di gestione della situazione sia per i piloti sia per i team. In classe LMP2 è stato un continuo colpo di scena, con incidenti e uscite di pista. Una dura battaglia che alla fine ha premiato la tenacità del trio Pizzonia/Graves/Walker su Oreca Nissan Delta ADR.

Tra le GT battaglia vera

Tra le vetture GT è stata una battaglia all'ultimo sangue tra Ferrari, Porsche e Aston Martin. Nella classe GT Pro le fuoriserie inglesi hanno dettato legge in prova e in gara. Del resto i pronostici davano favorite le Aston Martin anche per il bilanciamento delle prestazioni effettuato dall'organizzatore del campionato. Così Turner/Mucke/Senna hanno sverniciato gli avversari con la loro Vantage V8. La Ferrari è riuscita a limitare i danni con la 458 Italia GT2 guidata da Vilander e Kobayashi al secondo posto. In quarta posizione, invece, la prima delle Porsche 911 guidata da Lieb/Lietz/Dumas: dalla casa tedesca al rientro ufficiale nelle competizioni ci aspettavamo di più. 

Prossima tappa: 6 ore di Spa prima di Le Mans

Il prossimo appuntamento del WEC fa tappa a Spa il 4 maggio, in Belgio, per la sei ore. Ultima gara di preparazione in vista dell'impegnativa 24 Ore di Le Mans, l'evento più importante del mondiale endurance.

Così al traguardo

1. McNish/Kristensen/Duval – Audi R18 etron Team Joest – 197 giri<

2. Treluyer/Lotterer/Fassler – Audi R18 etron Team Joest – 3.462

3. Davidson/Sarrazin/Buemi – Toyota TS030 – 1 giro

4. Wurz/Lapierre – Toyota TS030 – 1 giro

5. Heidfeld/Jani/Prost – Lola Toyota Team Rebellion – 4 giri

6. Beche/Cheng/Belicchi – Lola Toyota Team Rebellion – 7 giri

7. Pizzonia/Graves/Walker – Oreca Nissan Delta ADR – 13 giri

8. Pla/Heinemeier-Hansson/Brundle – Morgan Nissan Oak racing – 14 giri

9. Kimber-smith/Marsal/Dyson – Zytek Nissan Team Greaves – 17 giri

10. Kaffer/Minassian/Perez-Companq – Oreca Nissan PeCom racing – 18 giri

11. Baguette/Gonzales/Plowman – Morgan Nissan Oak racing – 18 giri

12. Imperatori/Howson/Kato – Morgan Nissan Team KCMG – 18 giri

13. Conway/Martin/Rusinov – Oreca Nissan G-Drive – 21 giri

14. Turner/Mucke/Senna – Aston Martin Vantage – 26 giri

15. Kobayashi/Vilander – Ferrari 458 AF Corse – 27 giri

16. Makowiecki/Dalla Lana/Lamy – Aston Martin Vantage – 27 giri

17. Lieb/Lietz/Dumas – Porsche 911 RSR Team Manthey – 27 giri

18. Bruni/Fisichella – Ferrari 458 AF Corse – 27 giri

19. Poulsen/Nygaard/Simonsen – Aston Martin Vantage – 28 giri

20. Bergmeister/Pilet/Bernhard – Porsche 911 RSR Team Manthey – 29 giri

21. Rees/Canal/Bornhauser – Corvette C6 Team Larbre – 31 giri

22. Aguas/Potolicchio/Peter – Ferrari 458 8star by AF Corse – 32 giri

23. Campbell-Walter/Hall/Goethe – Aston Martin Vantage – 32 giri

24. Ried/Roda/Ruberti – Porsche 911 RSR Team Proton – 32 giri

25. Krohn/Johnson/Mediani – Ferrari 458 Team Krohn – 33 giri

26. Vernay/Bourret/Narac – Porsche 911 RSR Team IMSA – 34 giri

27. Nicolet/Merlin – Oreca Nissan Oak racing – 43 giri

28. Griffin/Gerber/Cioci – Ferrari 458 AF Corse – 58 giri

Silverstone, prima tappa del mondiale endurance WEC

L'opinione dei lettori