Citroën C-Elysée WTCC
  • pubblicato il 24-07-2013

Citroën C-Elysée: l'arma di Sébastien Loeb per il WTCC 2014

di Marco Coletto

Niente DS3 o DS4: la Casa del Double Chevron ha scelto una "low-cost" per gareggiare nel Mondiale Turismo

Sarà la C-Elysée la Citroën che sarà guidata da Sébastien Loeb nel campionato WTCC 2014. Contrariamente alle prime indiscrezioni che parlavano di modelli sportivi come la piccola DS3 o la compatta DS4 la Casa del Double Chevron ha optato per una "segmento C" "low-cost" con la coda che viene venduta nei Paesi in via di sviluppo.

Il modello di serie da cui deriva - presentato ufficialmente al Salone di Parigi 2012 e non commercializzato in Italia - viene prodotto in Spagna e dal 2014 sarà assemblato anche in Cina. Questa vettura, gemella della Peugeot 301 e lunga 4,43 metri, è costruita sullo stesso pianale della C3: la gamma motori è composta da due unità a benzina (1.2 da 72 CV e 1.6 da 115 CV) e da un 1.6 turbodiesel HDi da 92 CV.

Le caratteristiche tecniche della versione da gara della Citroën C-Elysée sono ancora ignote - anche se è facile ipotizzare la presenza sotto il cofano di un propulsore 1.6 sovralimentato a benzina - così come il nome del pilota che affiancherà il nove volte iridato rally. Il favorito sembra essere il driver svizzero Alain Menu, due volte campione britannico turismo nel 1997 e nel 2000.

Citroën C-Elysée: l'arma di Sébastien Loeb per il WTCC 2014

L'opinione dei lettori