• pubblicato il 24-02-2012

F1 2012: il punto dopo i test di Barcellona (prima settimana)

di Marco Coletto

La Red Bull è veloce e molto affidabile, la Mercedes si nasconde.

Si sono conclusi da poco più di un'ora i primi quattro giorni di test a Barcellona. Prove che hanno permesso di capire qualcosa in più sulle monoposto che prenderanno parte al Mondiale F1 2012. Tra conferme, sorprese e delusioni ecco le nostre cinque considerazioni.

1) La Red Bull pare migliorata rispetto a Jerez. Non tanto per la velocità (miglior tempo di Vettel nel primo giorno) quanto piuttosto per l'affidabilità. La RB8 ha percorso un mare di chilometri senza mai manifestare problemi: una monoposto in salute, insomma.

2) La Mercedes, al debutto con l'attesissima F1 W03, si sta nascondendo: sicuramente è affidabile (se si esclude un problema idraulico il primo giorno Schumacher e Rosberg hanno girato tanto e bene) mentre sulla velocità sembra che non stiano dando il 100%.

3) La Toro Rosso è un oggetto misterioso. Appurato che i due piloti (Daniel Ricciardo e Jean-Éric Vergne) hanno tutte le carte in regola per cavarsela meglio della precedente coppia Alguersuari-Buemi restano alcune incognite sulla vettura. La STR7 presenta soluzioni aerodinamiche interessantissime ma l'affidabilità è ancora tutta da valutare: meglio a Jerez che in Catalogna.

4) Non fatevi ingannare dai tempi mostruosi fatti registrare dalla Sauber (Pérez secondo il 2° giorno, Kobayashi leader oggi): sono stati ottenuti con pneumatici supersoft. Per la scuderia svizzera c'è ancora tanto da lavorare alla voce "velocità".

5) McLaren e Ferrari non hanno girato in pista con l'obiettivo di realizzare i tempi migliori ma la scuderia inglese appare molto più in forma di quella di Maranello. Alonso e Massa hanno fatto poche simulazioni di GP (sintomo di scarsa affidabilità del mezzo?) e ai box sembra si preferisca testare diverse soluzioni piuttosto che puntare sull'affidabilità.

La seconda sessione di test a Barcellona (l'ultima prima del debutto iridato in Australia il prossimo 16 marzo) si terrà dall'1 al 4 marzo. Ferrari e Red Bull hanno invece chiesto e ottenuto di poter provare dal 2 al 5.

F1 2012: il punto dopo i test di Barcellona (prima settimana)

L'opinione dei lettori