• pubblicato il 12-02-2013

F1 2013 - Luiz Razia: un nuovo talento brasiliano?

di Marco Coletto

Alla scoperta del nuovo pilota della Marussia

Luiz Razia - nuovo pilota Marussia nonché quinta "new-entry" del Mondiale F1 2013 dopo Esteban Gutiérrez, Valtteri Bottas, Giedo van der Garde e Max Chilton - ha tutte le carte in regola, a nostro avviso, per fare bene nel Circus. Veloce, talentuoso e (cosa che non guasta) in possesso di un discreto budget per correre, vuole proseguire la lunga tradizione di bravi driver brasiliani.

Luiz Razia nasce a Barreiras (Brasile) il 4 aprile del 1989 e inizia a farsi notare a 17 anni: nel 2006, dopo un solo anno di esperienza nella categoria, si aggiudica il campionato sudamericano di Formula 3 e prima di compiere i 18 anni può già vantare esperienze di rilievo anche nella serie nazionale di Formula Renault 2.0 e nella Formula 3000 (dove vince tre gare su tre nell'International Masters).

Un corridore "multitasking", che anche nel 2007 si cimenta in tre campionati diversi: nella Formula 3000 europea (dove termina la stagione al terzo posto) e italiana e in Formula Renault 3.5, categoria che abbandona l'anno successivo.

Il passaggio nella categoria GP2 avviene nel 2008 con il debutto nella serie asiatica mentre risalgono al 2009 le prime gare nel campionato mondiale. Dopo essere stato nominato tester F1 per la Virgin nel 2010, nel 2011 - anno in cui diventa riserva nel team Lotus - arriva terzo nelle finali GP2. La vera svolta arriva lo scorso anno, quando termina al secondo posto assoluto il campionato GP2 dietro al nostro Davide Valsecchi.

F1 2013 - Luiz Razia: un nuovo talento brasiliano?

L'opinione dei lettori