• pubblicato il 22-02-2013

F1 2013: il punto dopo i primi test di Barcellona

di Marco Coletto

Lo stato di forma delle cinque scuderie che lotteranno per il Mondiale

Dopo i primi test di Barcellona, terminati stasera, lo stato di salute delle vetture che parteciperanno al Mondiale F1 2013 è più chiaro.

Non è un caso, infatti, che i risultati migliori - a differenza di quanto visto a inizio febbraio a Jerez - siano arrivati dalle scuderie che lotteranno per il titolo.

In attesa delle prossime prove che si disputeranno, sempre nella città spagnola, dal 28 febbraio al 3 marzo scopriamo insieme cosa è emerso fino a questo momento.

Lotus: prestazioni eccezionali

Negli ultimi quattro giorni di test la Lotus non ha mai fatto registrare il miglior tempo.

Eppure le prestazioni eccezionali ottenute dalla monoposto britannica ricordano quelle della Red Bull nelle ultime tre stagioni con Kimi Räikkönen nel ruolo di Vettel e Romain Grosjean nei panni del fido scudiero Webber.

Nelle simulazioni di GP sono stati imbattibili mentre sono ancora da risolvere numerosi problemi di affidabilità (cambio e centralina in primis).

Mercedes: ancora da migliorare

Apparentemente la Mercedes sembra veloce (miglior tempo nel day 1 e nel day 4) ma è lo stesso Lewis Hamilton, meno ottimista del compagno Nico Rosberg, a dire che l'obiettivo minimo per questa stagione è la "top ten".

Nonostante la vettura sia stata sviluppata in anticipo rispetto alla concorrenza nel corso dei test ci sono stati parecchi guasti: l'ultimo riguardante la trasmissione.

McLaren: superati i difetti di gioventù

Miglior tempo nel day 2 con Sergio Pérez ma, soprattutto, una condizione ottima mostrata nei long run.

La McLaren pare aver superato i difetti di gioventù e Jenson Button sembra uno dei candidati più seri al titolo iridato.

Red Bull: più in forma di Ferrari

Anche quest'anno la Red Bull sembra più in forma della Rossa, nonostante Sebastian Vettel e Mark Webber (non particolarmente brillante) si siano nascosti un po' a Barcellona.

Anche per il team austriaco ci sono stati dei problemini alla centralina: niente di particolarmente preoccupante, comunque.

Ferrari: migliorata notevolmente

Una buona notizia per i tifosi della Ferrari: la monoposto del Cavallino è migliorata notevolmente rispetto a quella dello scorso anno.

Fernando Alonso ha saltato le prove di Jerez ma fin dai primi giri di Barcellona ha dimostrato per l'ennesima volta doti nettamente superiori rispetto al compagno Felipe Massa.

La Rossa è ancora più lenta della Red Bull ma decisamente più affidabile.

F1 2013: il punto dopo i primi test di Barcellona

L'opinione dei lettori