• pubblicato il 23-06-2015

F1 - Chi al posto di Räikkönen in Ferrari nel 2016? I cinque candidati

Tutti i piloti "under 30" che potrebbero affiancare Vettel il prossimo anno a Maranello

Dopo l’incidente di Kimi Räikkönen al GP d’Austria è quasi certo che nel Mondiale F1 2016 il pilota finlandese non correrà più con la Ferrari. A Maranello stanno già cercando un sostituto: forse lo hanno addirittura già trovato e stanno solo aspettando il consueto appuntamento di Monza per comunicare la notizia ai tifosi.

Di seguito troverete i cinque candidati al ruolo di seconda guida della Scuderia di Maranello per il prossimo anno: tutti “under 30” e tutti talentuosi. Non abbiamo inserito volutamente in questo elenco Daniel Ricciardo: difficilmente, infatti, Sebastian Vettel accetterà di riavere come compagno di squadra l’unico pilota capace di essere più veloce di lui a parità di monoposto.

F1 - I cinque possibili sostituti di Räikkönen in Ferrari nel 2016

Valtteri Bottas (Finlandia)

PERCHÉ SÌ: È l’unico pilota presente in questa “top five” ad essere già salito sul podio (in ben sette occasioni, oltretutto) e alla Williams è sempre stato più veloce dei propri compagni di scuderia (nel 2013 Maldonado e dal 2014 Massa).

PERCHÉ NO: Il suo manager è Toto Wolff (direttore esecutivo Mercedes): ha quindi più possibilità di passare alla scuderia tedesca.

Nico Hülkenberg (Germania)

PERCHÉ SÌ: È il pilota che ha maggiori possibilità di finire alla Ferrari, ha il numero 27 (che evoca piacevoli ricordi ai tifosi del Cavallino) ed è un talento naturale che ha avuto modo di mostrare le sue doti conquistando al debutto quest’anno la 24 Ore di Le Mans.

PERCHÉ NO: Era già stato vicino alla Rossa nel 2014 per rimpiazzare Massa ma all’ultimo minuto gli fu preferito Räikkönen. Se la sarà legata al dito?

Daniil Kvyat (Russia)

PERCHÉ SÌ: Costa meno dei due piloti precedentemente citati e servirebbe a conquistare il mercato russo.

PERCHÉ NO: È nell’orbita Red Bull, è troppo giovane (1994) e non ha particolari doti velocistiche.

Felipe Nasr (Brasile)

PERCHÉ SÌ: Porta in dote sponsor importanti ma è anche molto veloce (il miglior rookie del Mondiale F1 2015, per il momento) e continuo (sempre al traguardo nei primi otto GP stagionali). In più corre per la Sauber, che usa motori Ferrari.

PERCHÉ NO: Poco esperto: un solo anno di esperienza nel Circus non basta per correre con la Ferrari.

Carlos Sainz Jr. (Spagna)

PERCHÉ SÌ: È una delle sorprese più belle del Mondiale F1 2015: veloce, talentuoso e, soprattutto, molto maturo per la sua età (è nato nel 1994).

PERCHÉ NO: Come Nasr è troppo inesperto e se a fine stagione dovesse risultare più veloce del compagno Max Verstappen sarà difficile strapparlo alla Red Bull, proprietaria della Toro Rosso.

F1 - Chi al posto di Räikkönen in Ferrari nel 2016? I cinque candidati

L'opinione dei lettori