• pubblicato il 01-02-2013

F1 2013: Ferrari presenta la F138

di Marco Coletto

Elementi bianchi e neri per l'ultima monoposto di Maranello

Sarà la Ferrari F138 - 13 come l'anno, 8 come il numero dei cilindri del motore - l'arma della Scuderia di Maranello per vincere il Mondiale F1 2013. La 59° monoposto realizzata dal Cavallino si distingue dall'antenata, la F2012, soprattutto nella livrea: rossa ma impreziosita da elementi bianchi e neri.

Per quanto riguarda il lato tecnico la Ferrari F138 non è molto diversa dalla vettura dello scorso anno visto che il regolamento della F1 non è stato modificato più di tanto: i cambiamenti che saltano maggiormente all'occhio sono il muso senza scalino, gli scarichi rivisti, la presa d'aria sopra l'abitacolo ridisegnata e la zona posteriore più stretta e rastremata nella parte bassa.

Sviluppata nella galleria del vento Toyota in Germania (utilizzata anche dalla McLaren) in quanto quella di Maranello sarà chiusa fino ad agosto per lavori di ammodernamento, la F138 introduce già da quest'anno la centralina unica che verrà utilizzata dal 2014. Il motore 2.4 V8 abbinato ad un cambio a sette marce è un'evoluzione di quello del 2012, in attesa dei sei cilindri che debutteranno la prossima stagione.

Fernando Alonso (Campione del Mondo F1 2005 e 2006) e Felipe Massa (2° nel Mondiale Piloti) saranno per il quarto anno consecutivo i due piloti titolari. La Ferrari F138 debutterà in pista il prossimo 5 febbraio nei test di Jerez mentre per la prima gara bisognerà aspettare il GP d'Australia del 18 marzo.

F1 2013: Ferrari presenta la F138

L'opinione dei lettori