Formula 1

Jean-Éric Vergne, un sogno chiamato Red Bull

Storia del pilota francese della Toro Rosso, che punta ad essere il compagno di Vettel nel 2014

di Marco Coletto -

Non sappiamo se Jean-Éric Vergne verrà nominato secondo pilota Red Bull per il 2014. Le sue prestazioni al volante della Toro Rosso sono buone ma non paragonabili a quelle che ottenne Sebastian Vettel con la scuderia di Faenza (una vittoria a Monza nel 2008) e ci sono altri driver più talentuosi (uno su tutti Kimi Räikkönen) che sognano di prendere il posto di Mark Webber al volante della monoposto più veloce del Mondiale F1 2013. Scopriamo insieme la storia del pilota transalpino.

Jean-Éric Vergne: la biografia

Jean-Éric Vergne nasce a Pontoise (Francia) il 25 aprile 1990. All’età di soli quattro anni inizia la propria carriera nei kart grazie al supporto del padre – proprietario del circuito di Cormeilles – e nel 2001 diventa campione transalpino di categoria. Nel 2004 è vicecampione francese Rotax Max mentre nel 2005 termina al secondo posto il campionato europeo Intercontinental A.

Il passaggio alle monoposto

Il debutto con le monoposto di Jean-Éric Vergne avviene a 17 anni, quando si aggiudica all’esordio il campionato francese Formula Renault Campus in un’edizione a dire il vero povera di talenti. Un successo che gli permette di entrare nel Red Bull Junior Team (programma di sviluppo dei giovani talenti della scuderia austriaca).

Nel 2008 passa alla Formula Renault 2.0 (nel campionato europeo e in quello dell’Europa dell’Ovest) e nel 2009 diventa vicecampione di entrambe le categorie.

La stella inizia a brillare

Jean-Éric Vergne inizia a farsi notare dagli appassionati di motorsport nel 2010, quando diventa il primo francese a vincere il prestigioso campionato britannico di Formula 3. Nello stesso anno gli viene data la possibilità di guidare una Toro Rosso in un test, si cimenta nella serie GP3 e nella Formula Renault 3.5. Nel 2011 chiude al secondo posto nella classifica generale di questa categoria e viene nominato tester in F1 per la Toro Rosso.

L’esordio in F1

Il debutto in F1 di Jean-Éric Vergne nel 2012 al volante della Toro Rosso è convincente: termina la stagione davanti al compagno Daniel Ricciardo e ottiene come migliori risultati tre ottavi posti. Anche il 2013 inizia bene per il driver transalpino: un punto dopo due corse (Ricciardo è ancora a quota zero) e un brillante decimo posto in Malesia.

Formula 1

Fernando Alonso: è crisi?

Passato, presente e futuro del pilota spagnolo della Ferrari

Formula 1

Formula 1 2013: GP della Malesia, risultati e classifiche

Il pilota tedesco della Red Bull disobbedisce agli ordini di scuderia e supera il compagno Webber

Formula 1

Kimi Räikkönen, l'ex bambino prodigio della f1 colpisce ancora

Storia del Campione del Mondo 2007, tornato a ruggire