• pubblicato il 27-08-2015

Jenson Button, un futuro nel rallycross?

Al termine della carriera in F1 il pilota McLaren potrebbe cimentarsi in un nuovo Mondiale

Jenson Button ama molto il rallycross e quando terminerà la carriera in F1 seguirà molto probabilmente le orme del padre John, campione di questa disciplina recentemente scomparso, e si cimenterà in un nuovo Mondiale.

Per il momento il campione del mondo F1 2009 (attualmente pilota McLaren) si è accontentato ieri di testare sul circuito britannico di Lydden Hill (sede della tappa inglese del campionato World RX) due vetture: una Volkswagen Maggiolino del 1974 simile a quella usata in gara dal padre e una Mini Countryman con la quale ha sfidato David Coulthard (vicecampione del mondo F1 nel 2001), il quale a sua volta guidava una DS DS3.

Jenson Button, nato a Frome (Regno Unito) il 19 gennaio 1980, gareggia in F1 dal 2000: ha disputato 276 GP in carriera con sette scuderie (Williams, Benetton, Renault, BAR, Honda, Brawn GP e McLaren) portando a casa un Mondiale (2009), 15 vittorie, 8 pole position, 8 giri veloci e 50 podi.


Jenson Button, un futuro nel rallycross?

L'opinione dei lettori