• pubblicato il 19-03-2012

Mondiale F1 2012 - Il punto dopo il GP d'Australia

di Marco Coletto

Button e la McLaren sembrano imbattibili ma la Red Bull c'è.

Il GP d'Australia, prima prova del Mondiale F1 2012, ci ha permesso di capire qualcosa in più sul futuro andamento della stagione. Tra conferme, sorprese (la Sauber) e débâcle (la Ferrari, se non avesse un fenomeno come Alonso come prima guida, lotterebbe ogni gara solo per arrivare a punti) scopriamo insieme cosa è emerso dal circuito di Melbourne.

1) Jenson Button, come da noi previsto, ha portato a casa la vittoria. Senza la safety-car avrebbe tagliato il traguardo rifilando distacchi paurosi agli avversari e dopo quanto visto ieri si candida come primo (unico?) pretendente al titolo iridato.

2) Solo la sfortuna (cambiare le gomme poco prima dell'arrivo della safety-car) ha impedito a Lewis Hamilton di chiudere in seconda posizione. Meno "cattivo" dell'anno scorso ma più efficace, si è dimostrato velocissimo in qualifica (pole position) ma poco attento durante la partenza.

3) Per Sebastian Vettel non sarà una stagione semplice. Le vittorie arriveranno anche per lui ma se vuole il terzo titolo iridato dovrà sfruttare al massimo gli errori delle McLaren. E puntare a conquistare le gare sui circuiti più "affamati" di gomme.

4) Mark Webber è tornato ai (buoni) livelli del 2010. Più veloce in qualifica del compagno Vettel (non capitava dallo scorso GP di Germania) e rapidissimo nel passo gara, rovina la propria corsa per via di un'ennesima partenza deludente. Si prevedono tanti podi per lui.

5) La McLaren ha un punto debole che si noterà maggiormente nelle prossime gare. La MP4-27 consuma più gomme che benzina e anche un pilota dalla guida pulitissima come Button non potrà più fare stint lunghissimi come in passato. A Melbourne, circuito delicato con gli pneumatici, questo problema non si è notato molto: vedremo nelle prossime gare.

PROVE LIBERE 1

1 Jenson Button (McLaren) 1:27.560
2 Lewis Hamilton (McLaren) 1:27.805
3 Michael Schumacher (Mercedes) 1:28.235
4 Fernando Alonso (Ferrari) 1:28.360
5 Mark Webber (Red Bull) 1:28.467

PROVE LIBERE 2

1 Michael Schumacher (Mercedes) 1:29.183
2 Nico Hülkenberg (Force India) 1:29.292
3 Sergio Pérez (Sauber) 1:30.199
4 Fernando Alonso (Ferrari) 1:30.341
5 Kamui Kobayashi (Sauber) 1:30.709

PROVE LIBERE 3

1 Lewis Hamilton (McLaren) 1:25.681
2 Romain Grosjean (Lotus) 1:25.758
3 Mark Webber (Red Bull) 1:25.900
4 Jenson Button (McLaren) 1:25.906
5 Nico Rosberg (Mercedes) 1:25.929

QUALIFICHE

1 Lewis Hamilton (McLaren) 1:24.922
2 Jenson Button (McLaren) 1:25.074
3 Romain Grosjean (Lotus) 1:25.302
4 Michael Schumacher (Mercedes) 1:25.336
5 Mark Webber (Red Bull) 1:25.651

GARA

1 Jenson Button (McLaren) 1:34:09.565
2 Sebastian Vettel (Red Bull) + 2,1 sec
3 Lewis Hamilton (McLaren) + 4,0 sec
4 Mark Webber (Red Bull) + 4,5 sec
5 Fernando Alonso (Ferrari) + 21,5 sec

MONDIALE PILOTI

1 Jenson Button (McLaren) 25
2 Sebastian Vettel (Red Bull) 18
3 Lewis Hamilton (McLaren) 15
4 Mark Webber (Red Bull) 12
5 Fernando Alonso (Ferrari) 10

MONDIALE COSTRUTTORI

1 McLaren Mercedes 40
2 Red Bull Renault 30
3 Sauber Ferrari 12
4 Ferrari 10
5 Lotus Renault 6

Mondiale F1 2012 - Il punto dopo il GP d'Australia

L'opinione dei lettori