• pubblicato il 31-10-2013

Mondiale F1 2013 - GP Abu Dhabi: gli orari TV

di Marco Coletto

Vettel ha vinto il titolo ma non sembra intenzionato a rilassarsi

Il Mondiale F1 2013 ha già assegnato entrambi i titoli la settimana scorsa in India ma questo non significa che il GP di Abu Dhabi sarà meno interessante. Sebastian Vettel sembra infatti tutto fuorché appagato e non bisogna sottovalutare la lotta tra Mercedes, Ferrari e Lotus per aggiudicarsi il secondo posto tra i Costruttori.

Ultima, ma non meno importante, un’altra sfida a tre che vedrà per le prossime tre corse rimanenti Williams (che attualmente può vantare un punto in classifica), Marussia e Caterham (entrambe ancora a secco) lottare per non terminare la stagione all’ultimo posto in graduatoria. Un’undicesima piazza che significherebbe l’esclusione dal montepremi messo in palio da Bernie Ecclestone per i primi dieci team.

GP Abu Dhabi: cosa aspettarsi

Il GP di Abu Dhabi - che inizia, come di consueto, al tramonto e termina in notturna - si disputa sul circuito di Yas Marina, un tracciato caratterizzato da curve veloci e dal rettilineo più lungo del Mondiale (1,2 km).

Le previsioni del tempo parlano di sole e di temperature elevate per l’intero week-end. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio con gli orari TV su Sky e sulla Rai mentre più avanti sarà la volta del nostro pronostico sulla corsa di Abu Dhabi.

F1 2013, Yas Marina, il calendario e gli orari in TV

Venerdì 1 novembre 2013

10:00-11:30 Prove libere 1 (diretta SkySport F1)
14:00-15:30 Prove libere 2 (diretta SkySport F1)

Sabato 2 novembre 2013

11:00-12:00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1)
14:00-15:00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1, differita 18:15 Rai Due)

Domenica 3 novembre 2013

14:00  Gara (diretta Sky Sport F1, differita 21:00 Rai Due)

I numeri del GP di Abu Dhabi

LUNGHEZZA CIRCUITO: 5,554 km
GIRI: 55
RECORD IN PROVA: Sebastian Vettel (Red Bull RB7) - 1’38”481 - 2011
RECORD IN GARA: Sebastian Vettel (Red Bull RB5) - 1’40”279 - 2009
RECORD DISTANZA: Sebastian Vettel (Red Bull RB5) - 1h34’03”414 - 2009

GP Abu Dhabi 2013: il nostro pronostico

1° Sebastian Vettel (Red Bull)

Due vittorie e due pole position: è questo il ricco palmarès di Sebastian Vettel nel GP di Abu Dhabi. Il driver tedesco, oltretutto, è reduce da sei successi consecutivi e non ha alcuna intenzione di interrompere la striscia positiva.

Il quarto titolo iridato di seguito non sembra averlo calmato: è continuamente affamato di gradini più alti del podio e ora che non è più sotto pressione è destinato a godersi con maggiore gusto il finale di stagione.

2° Fernando Alonso (Ferrari)

Fernando Alonso non ha mai vinto su questo tracciato ma negli ultimi due anni ha realizzato prestazioni ottime portando a casa due secondi posti.

Il pilota spagnolo ha bisogno di risollevarsi dopo il flop in India e deve confermare il proprio ruolo di vicecampione del mondo (per lui sarebbe la terza volta in quattro anni) e di migliore pilota tra gli “umani”, cioè tra tutti quelli che non fanno Vettel di cognome.

3° Kimi Räikkönen (Lotus)

Ventiquattro punti da recuperare su Alonso in tre GP non sono pochi e secondo noi, oltretutto, Kimi Räikkönen è destinato a vedere incrementare ulteriormente il proprio svantaggio al termine della gara.

Il driver finlandese è in rotta di collisione con la sua scuderia ma vuole al tempo stesso dimostrare le sue qualità su un tracciato a lui favorevole, che lo ha visto trionfare lo scorso anno.

Da tenere d’occhio: Nico Rosberg (Mercedes)

Nico Rosberg ha un solo obiettivo in mente per il 2013: togliere al compagno Hamilton il ruolo di prima guida Mercedes.

I punti da recuperare in tre gare sono 25. A nostro avviso domenica li ridurrà visto che nelle ultime corse ha mostrato una continuità impressionante. Poco importa che non sia mai salito sul podio ad Abu Dhabi: è sufficiente conquistare la “top five”.

La squadra da seguire: Red Bull

Da una parte c’è Vettel che rischia seriamente di conquistare il suo settimo GP consecutivo, dall’altra un Webber andato a punti solo una volta nelle ultime quattro gare.

La Red Bull resta il team più forte in circolazione e secondo noi lo sarà anche negli Emirati. A patto di migliorare l’affdabilità della vettura del driver australiano.

Mondiale F1 2013 - GP Abu Dhabi: gli orari TV

L'opinione dei lettori