• pubblicato il 04-11-2013

Mondiale F1 2013 - Il punto dopo il GP di Abu Dhabi, un altro record per Vettel

di Marco Coletto

Sette vittorie consecutive per il pilota tedesco della Red Bull. Prima di lui solo Ascari e Schumacher

Nonostante il Mondiale F1 2013 già conquistato Sebastian Vettel non ha avuto problemi a trovare le motivazioni per portarsi a casa anche il GP di Abu Dhabi. Grazie a questo successo il pilota tedesco della Red Bull ha infatti eguagliato il record di vittorie consecutive nel Circus: 7, come Alberto Ascari e Michael Schumacher. Appuntamento fra due settimane negli USA per cercare di diventare il primatista assoluto.

Brutte notizie - invece - per la Ferrari, sempre più lontana dalla Mercedes nella lotta per il secondo posto nel titolo Costruttori. Felipe Massa, ottavo, ha disputato una buona prima parte di gara prima di rallentare per via di un’errata strategia con gli pneumatici mentre Fernando Alonso (quinto) è stato autore di un incredibile sorpasso, in uscita dai box, su Vergne che gi ha causato una forte botta alla schiena visto che la sua monoposto è saltata su un cordolo a 280 km/h.

La gara in cinque punti

1) Cosa dire di Sebastian Vettel che non sia già stato detto di Attila? Il driver teutonico ha dominato - come al solito - la corsa rifilando mezzo minuto di distacco al compagno di squadra Webber e oltre un minuto ad un certo Alonso. L’ottava vittoria consecutiva è ad un passo: basta mantenere la concentrazione.

2) Mark Webber ha buttato al vento la propria gara al via quando, partito dalla pole position, si è fatto passare senza problemi da Vettel e Rosberg. Non esiste alcun complotto ai suoi danni da parte della Red Bull: l’australiano è un buon pilota, Vettel un fenomeno. Tutto qui.

3) Grazie a Nico Rosberg la Mercedes sta conquistando i punti necessari per conservare il secondo posto nel Mondiale Costruttori. Dopo tre anni torna a salire sul podio per due volte consecutive mostrando un’eccezionale continuità.

4) Romain Grosjean è sempre più sorprendente: ha dato vita ad una gara sostanziosa priva di errori ma soprattutto ha terminato in “top 5” per la quarta volta di seguito. Sempre più veloce, sempre più maturo.

5) Terza doppietta stagionale per la Red Bull dopo la Malesia e il Giappone. Non è un record per la scuderia austriaca (che ne ottenne quattro nel 2009 e nel 2010) ma ci sono ancora due GP a disposizione per stupire il mondo.

I risultati del GP di Abu Dhabi 2013

Prove libere 1

1 Romain Grosjean (Lotus)   1:44.241
2 Lewis Hamilton (Mercedes)  1:44.433
3 Sebastian Vettel (Red Bull)  1:44.499
4 Mark Webber (Red Bull)   1:44.712
5 Nico Rosberg (Mercedes)   1:44.741

Prove libere 2

1 Sebastian Vettel (Red Bull)  1:41.335
2 Mark Webber (Red Bull)   1:41.490
3 Lewis Hamilton (Mercedes)  1:41.690
4 Kimi Räikkönen (Lotus)   1:41.726
5 Nico Rosberg (Mercedes)   1:41.758

Prove libere 3

1 Sebastian Vettel (Red Bull)  1:41.349
2 Mark Webber (Red Bull)   1:41.571
3 Lewis Hamilton (Mercedes)  1:41.580
4 Nico Rosberg (Mercedes)   1:41.721
5 Romain Grosjean (Lotus)   1:41.832

Qualifiche

1 Mark Webber (Red Bull)   1:39.957
2 Sebastian Vettel (Red Bull)  1:40.075
3 Nico Rosberg (Mercedes)   1:40.419
4 Lewis Hamilton (Mercedes)  1:40.501
5 Kimi Räikkönen (Lotus)   1:40.542 (retrocesso in fondo alla griglia per irregolarità della vettura)

Gara

1 Sebastian Vettel (Red Bull)  1:38:06.106
2 Mark Webber (Red Bull)   + 30,8 sec
3 Nico Rosberg (Mercedes)  + 33,6 sec
4 Romain Grosjean (Lotus)  + 34,8 sec
5 Fernando Alonso (Ferrari)  + 67,1 sec

Le classifiche dopo il GP di Abu Dhabi 2013

Classifica Mondiale Piloti

1 SEBASTIAN VETTEL (RED BULL) 347 PUNTI (CAMPIONE DEL MONDO)
2 Fernando Alonso (Ferrari)   217 punti
3 Kimi Räikkönen (Lotus)   183 punti
4 Lewis Hamilton (Mercedes)  175 punti
5 Mark Webber (Red Bull)   166 punti

Classifica Mondiale Costruttori

1 RED BULL-RENAULT   513 PUNTI (CAMPIONESSA DEL MONDO)
2 Mercedes      334 punti
3 Ferrari      323 punti
4 Lotus-Renault     297 punti
5 McLaren-Mercedes    95 punti

Mondiale F1 2013 - Il punto dopo il GP di Abu Dhabi, un altro record per Vettel

L'opinione dei lettori