• pubblicato il 05-09-2013

Mondiale F1 2013 - GP Italia: gli orari TV

di Marco Coletto

Vettel vuole ipotecare il titolo sul circuito di casa della Ferrari (dove la Rossa non vince dal 2010)

Il GP d'Italia è l'appuntamento più atteso dagli appassionati del Mondiale F1 2013 che risiedono nel nostro Paese. La Ferrari non vince sul suo circuito di "casa" (quello di Monza) dal 2010 con Fernando Alonso e vuole invertire la tendenza ma Sebastian Vettel, maggiormente favorito, vuole ipotecare il quarto titolo iridato consecutivo proprio nel tempio dei tifosi della Rossa.

La dodicesima tappa del Circus - l'ultima europea dell'anno prima delle cinque trasferte in Asia e delle due in America - sarà l'ultima occasione della stagione per ammirare le monoposto su un tracciato storico: una pista adatta agli amanti della velocità pura.

GP Italia: cosa aspettarsi

Il circuito di Monza è il più veloce del Mondiale: lo scorso anno Lewis Hamilton ha vinto sfiorando i 231 chilometri orari… di media (230.944, per l'esattezza). Il tracciato, contraddistinto da lunghi rettilinei adatti alle monoposto con poco carico aerodinamico, sollecita molto le vetture, che devono essere "settate" in modo da offrire un'elevata stabilità in frenata e un eccellente livello di trazione.

Partire dalla pole position è importante: negli ultimi dieci anni solo Schumacher nel 2006 e Barrichello nel 2009 sono riusciti a salire sul gradino più alto del podio senza scattare davanti a tutti. Il meteo prevede pioggia per l'intero week-end di gara: ci sarà da divertirsi. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio (con gli orari TV su Sky e sulla Rai) mentre più avanti sarà la volta del nostro pronostico sulla corsa di Monza.

F1 2013, Monza, il calendario e gli orari in TV

VENERDÌ 6 SETTEMBRE 2013

10:00-11:30 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)
14:00-15:30 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)

SABATO 7 SETTEMBRE 2013

11:00-12:00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)
14:00  Qualifiche (diretta Sky Sport F1 e Rai 2)

DOMENICA 8 SETTEMBRE 2013

14:00  Gara (diretta Sky Sport F1 e Rai 1)

I numeri del GP d'Italia

LUNGHEZZA CIRCUITO: 5,793 km
GIRI: 53
RECORD IN PROVA: Juan Pablo Montoya (Williams FW26) - 1'19"525 - 2004
RECORD IN GARA: Rubens Barrichello (Ferrari F2004) - 1'21"046 - 2004
RECORD DISTANZA: Michael Schumacher (Ferrari F2003-GA) - 1h14'19"838 - 2003

GP Italia 2013: il nostro pronostico

1° Sebastian Vettel (Red Bull)

Sebastian Vettel è affezionato a Monza: qui vinse nel 2008 il suo primo GP al volante di una Toro Rosso e qui si è ripetuto due anni fa.

La sua Red Bull, a nostro avviso, non è abbastanza veloce nel giro secco da garantirgli la pole position ma nonostante questo può salire ancora una volta sul gradino più alto del podio.

2° Fernando Alonso (Ferrari)

Ci aspettiamo una grande gara da Fernando Alonso: una rimonta come lo scorso anno, ad esempio (partito decimo e arrivato terzo), magari condita da un giro veloce.

Il pilota spagnolo ha vinto due volte sul tracciato lombardo (2007 e 2010) corredando il successo, in entrambi i casi, con una pole position. Secondo noi non vincerà quest'anno ma consoliderà il proprio ruolo di unico rivale di Vettel.

3° Lewis Hamilton (Mercedes)

La collezione di pole position (quattro di seguito quest'anno) di Lewis Hamilton è destinata ad arricchirsi a Monza: le caratteristiche della pista unite alle doti della sua monoposto rendono difficile ipotizzare un pilota diverso da lui davanti a tutti domenica.

La gara, secondo noi, non sarà così semplice: ha vinto qui lo scorso anno ma all'epoca guidava una monoposto più performante sulla lunga distanza. A nostro avviso farà bene ma non abbastanza per salire sul gradino più alto del podio.

Da tenere d'occhio: Jenson Button (McLaren)

Jenson Button non ha ancora visto il podio quest'anno e secondo noi difficilmente riuscirà a terminare nella "top 3" domenica.

Su un circuito che lo ha visto brillare parecchie volte (tre secondi posti nelle ultime quattro edizioni), però, potrebbe ottenere il miglior piazzamento stagionale.

La squadra da seguire: Red Bull

Se si esclude la vittoria di Vettel nel 2011 la Red Bull ha sempre deluso a Monza non riuscendo mai a salire sul podio.

Webber non ha mai amato questo tracciato (6° posto come miglior risultato) mentre Sebastian potrebbe secondo noi realizzare il colpaccio dimostrando al mondo di meritare più di tutti gli altri il Mondiale 2013.

Mondiale F1 2013 - GP Italia: gli orari TV

L'opinione dei lettori