• pubblicato il 19-09-2013

Mondiale F1 2013 - GP Singapore: gli orari TV

di Marco Coletto

Vettel (già vincitore qui nelle ultime due edizioni) punta al tris

Il GP di Singapore - tredicesima tappa del Mondiale F1 2013 - non è, a nostro avviso, la corsa più adatta per una Ferrari che vuole soffiare punti alla Red Bull. Sebastian Vettel ha infatti già vinto su questo tracciato nelle ultime due edizioni ed è il favorito assoluto anche stavolta.

In occasione della prova in notturna asiatica Fernando Alonso non potrà contare sull'aiuto (fino a questo momento poco efficace, va detto) di Felipe Massa: il driver brasiliano dal prossimo anno non correrà più con la Scuderia di Maranello (che ha optato per Kimi Räikkönen)  e ha recentemente dichiarato di non sentirsi più vincolato dagli ordini di scuderia. Vedremo cosa riuscirà a combinare su un circuito in cui ha ottenuto come miglior risultato un 8° posto nel 2010 e nel 2012.

GP Singapore: cosa aspettarsi

Il circuito cittadino di Singapore - caratterizzato da curve lente - non è il massimo del divertimento. L'assenza di lunghi rettilinei non facilita il raffreddamento dei freni, che potrebbero quindi manifestare qualche problema nel corso della gara. La presenza della safety-car è praticamente certa, vista l'alta probabilità di incidenti e le scarse vie di fuga.

La sparizione della chicane Singapore Sling, rimpiazzata da una normale curva a sinistra, aumenterà quasi sicuramente la velocità media. Non escludiamo, quindi, nel corso del week-end l'abbattimento del record della pista. Il meteo prevede pioggia, ma solo per la giornata di sabato. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio (con gli orari TV su Sky e sulla Rai) mentre più avanti sarà la volta del nostro pronostico sulla corsa di Singapore.

F1 2013, Singapore, il calendario e gli orari in TV

VENERDÌ 20 SETTEMBRE 2013
12:00-13:30 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)
15:30-17:00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)

SABATO 21 SETTEMBRE 2013
12:00-13:00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1)
15:00  Qualifiche (diretta Sky Sport F1 e Rai 2)

DOMENICA 22 SETTEMBRE 2013
14:00  Gara (diretta Sky Sport F1 e Rai 1)

I numeri del GP di Singapore

LUNGHEZZA CIRCUITO: 5,073 km
GIRI: 61
RECORD IN PROVA: Sebastian Vettel (Red Bull RB7) - 1'44"381 - 2011
RECORD IN GARA: Fernando Alonso (Ferrari F10) - 1'47"976 - 2010
RECORD DISTANZA: Lewis Hamilton (McLaren MP4-24) - 1h56'06"337 - 2009

GP Singapore 2013: il nostro pronostico

1° Sebastian Vettel (Red Bull)

Due vittorie nelle ultime due edizioni, una pole position e tre podi consecutivi: può bastare questo palmarès a Singapore per considerare Sebastian Vettel il favorito assoluto di questo GP?

Il driver tedesco della Red Bull è sempre più vicino al quarto titolo mondiale e può approfittare di un circuito a lui favorevole per allungare ulteriormente il vantaggio sui rivali.

2° Fernando Alonso (Ferrari)

Anche Fernando Alonso - come Vettel - se l'è sempre cavata discretamente a Singapore (stesso numero di vittorie e di pole del tedesco e un podio in più) e anche in quest'occasione, a nostro avviso, non deluderà.

Le qualifiche del sabato - probabilmente bagnate - potrebbero farlo partire indietro in griglia. Non escludiamo per il driver spagnolo un podio in rimonta corredato dal miglior giro e dal record del tracciato.

3° Lewis Hamilton (Mercedes)

Quattro pole position negli ultimi cinque GP e due a Singapore (di cui l'ultima lo scorso anno): se dovete scommettere su chi partirà davanti a tutti in griglia domenica il nostro consiglio è di puntare su Lewis Hamilton.

Se si escludono le prime due stagioni - un podio e un successo - il pilota britannico è sempre stato abbastanza sfortunato sul circuito cittadino asiatico. Questa volta, secondo noi, avrà modo di riscattare la brutta prestazione di Monza e di rafforzare il proprio ruolo di "terzo incomodo" nel duello Vettel-Alonso.

Da tenere d'occhio: Mark Webber (Red Bull)

Mark Webber ha un importante obiettivo alla portata: quello di superare in classifica generale Räikkönen e secondo noi ha tutto quello che serve per riuscirci.

Difficilmente il pilota australiano riuscirà a salire sul podio, facilmente otterrà un altro piazzamento in "top five" utile per il suo morale e per il suo team.

La squadra da seguire: Red Bull

Solo la matematica impedisce alla Red Bull di festeggiare il quarto Mondiale Costruttori consecutivo: il vantaggio di oltre 100 punti sulla Ferrari è rassicurante ed è destinato ad aumentare a Singapore visto che la Scuderia di Maranello dovrebbe ottenere piazzamenti rilevanti solo con Alonso.

Il team austriaco è reduce da una delle migliori prove stagionali e punta a dare il massimo su un tracciato che esalta le monoposto caratterizzate da elevato carico aerodinamico.

Mondiale F1 2013 - GP Singapore: gli orari TV

L'opinione dei lettori