• pubblicato il 10-05-2013

Mondiale F1 2013 - GP Spagna: gli orari TV

di Marco Coletto

Sebastian Vettel sembra avere tutte le carte in regola per dominare la gara

GP Spagna pronostico

Il GP di Spagna, quinta prova del Mondiale F1 2013, rappresenta il ritorno in Europa del Circus dopo un digiuno lungo ben otto mesi (Italia 2012). Questo significa che non si dovrà più tenere conto del fuso per gli orari TV, che troverete in questa pagina

Sul circuito di Barcellona Sebastian Vettel cercherà in tutti i modi di allungare il vantaggio sui rivali su una pista a lui molto favorevole ma dovrà vedersela con rivali agguerriti che rispondono ai nomi di Kimi Räikkönen e Fernando Alonso.

GP Spagna: cosa aspettarsi

La prova iberica vedrà il debutto di tante novità: la Ferrari mostrerà una serie di modifiche nella zona delle pance mentre la McLaren scenderà in pista con una monoposto profondamente rivista rispetto alla vettura che ha preso parte ai primi quattro GP in Oceania e Asia.

Il tracciato di Barcellona è molto conosciuto dagli ingegneri visto che molti test invernali si svolgono qui. L'asfalto abrasivo potrebbe portare ad un maggior numero di cambi gomme, anche se le temperature previste per la gara di domenica (sotto i 20° C) non sono molto alte. Per sabato si parla di pioggia: aspettiamoci delle qualifiche ricche di sorprese.

Di seguito troverete il calendario del week-end (con gli orari TV su Sky e sulla Rai) mentre il nostro pronostico sul Gran Premio iberico si trova nelle pagine seguenti, sfogliando la nostra fotogallery.

F1 2013, Barcellona: il calendario e gli orari in TV

VENERDÌ 10 MAGGIO 2013
Prove libere 1 - 10:00-11:30 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1 dalle 09:45)
Prove libere 2 - 14:00-15:30 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1 dalle 13:45)

SABATO 11 MAGGIO 2013
Prove libere 3 - 11:00-12:00 (diretta Sky Sport F1 e Rai Sport 1 dalle 10:45)
Qualifiche - 14:00-15:00 (diretta Sky Sport F1 dalle 13:00, diretta Rai 2 dalle 13:45)

DOMENICA 12 MAGGIO 2013
Gara - 14:00 (diretta Sky Sport F1 dalle 12:30 e diretta Rai 1 dalle 13:10)

I numeri del GP di Spagna

LUNGHEZZA CIRCUITO: 4,655 km
GIRI: 66
RECORD IN PROVA: Rubens Barrichello (Brawn GP BGP001) - 1'19"954 - 2009
RECORD IN GARA: Kimi Räikkönen (Ferrari F2008) - 1'21"670 - 2008
RECORD DISTANZA: Felipe Massa (Ferrari F2007) - 1h31'36"230 - 2007

Sebastian Vettel

1° Sebastian Vettel (Red Bull)

Mai una pole position a Barcellona e solo una vittoria nel 2011. Eppure, secondo noi, Sebastian Vettel ha tutto quello che serve per dominare la corsa fin dal sabato.

Il pilota tedesco guida la monoposto più veloce del momento su un circuito che di solito esalta maggiormente le doti della vettura. Da lui ci aspettiamo un week-end da sballo: pole-position (a meno che la pioggia prevista per sabato non scombussoli troppo la situazione), vittoria e giro veloce.

Fernando Alonso

2° Fernando Alonso (Ferrari)

Guidare sul circuito di casa dovrebbe esaltare Fernando Alonso: il pilota spagnolo ha ottenuto diversi podi a Barcellona (6) ma solo in un'occasione - nel lontano 2006 - è riuscito a prevalere.

Da quando è iniziata la stagione 2013 sta alternando GP memorabili a profonde delusioni: per questa corsa prevediamo un piazzamento quasi certo nei primi tre. Ha troppa voglia di mostrare al mondo di essere l'unico vero rivale di Vettel.

Kimi Räikkönen

3° Kimi Räikkönen (Lotus)

Kimi Räikkönen è l'unico tra i piloti in attività ad aver vinto più di una volta (2, nel 2005 e nel 2008) a Barcellona ma a nostro avviso non ha molte possibilità di centrare la tripletta quest'anno.

Da quando è tornato a correre in F1 il pilota finlandese ha mostrato una continuità impressionante ma poche zampate vincenti: facilmente salirà sul podio, difficilmente conquisterà il gradino più alto.

Mark Webber

Da tenere d'occhio: Mark Webber (Red Bull)

Se si esclude il secondo posto in Malesia quest'anno Mark Webber ha combinato ben poco. Tuttavia negli ultimi tre anni il pilota australiano ha ottenuto sul tracciato catalano risultati migliori del compagno Vettel: due pole position e una vittoria.

Ha bisogno di riscattare una stagione mediocre e di dimostrare di non essere finito (il prossimo anno al 99% non lo vedremo più in F1): non c'è niente di meglio della pista iberica per mettere in risalto le sue capacità di guida.

Red Bull

La squadra da seguire: Red Bull

La Red Bull è in una forma strepitosa e anche i suoi piloti sono nelle condizioni ideali per portare a casa risultati importanti.

Le curve della pista di Barcellona sono adatte al comportamento della monoposto austriaca ma ci vorrà un grande lavoro da parte di tutti per ottenere il risultato desiderato: il dominio della corsa.

Red Bull

La squadra da seguire: Red Bull

La Red Bull è in una forma strepitosa e anche i suoi piloti sono nelle condizioni ideali per portare a casa risultati importanti.

Le curve della pista di Barcellona sono adatte al comportamento della monoposto austriaca ma ci vorrà un grande lavoro da parte di tutti per ottenere il risultato desiderato: il dominio della corsa.

Mondiale F1 2013 - GP Spagna: gli orari TV

L'opinione dei lettori