• pubblicato il 17-07-2014

Mondiale F1 2014 - GP Germania: gli orari TV

Sul circuito di Hockenheim Hamilton proverà a soffiare il primato iridato al compagno Rosberg

Dopo aver vinto il Mondiale 2014 di calcio la Germania si appresta ad ospitare, una settimana dopo il trionfo iridato, quello di F1. Sul circuito di Hockenheim - sede del decimo GP della stagione - assisteremo molto probabilmente ad un duello Mercedes, con Lewis Hamilton che proverà a superare in classifica il compagno Nico Rosberg (che celebrerà il successo degli uomini di Joachim Löw con un casco personalizzato e ha recentemente rinnovato il contratto con la Stella per altri tre anni). Ci riuscirà? Secondo noi sì.

GP Germania: cosa aspettarsi

La pista di Hockenheim è una delle meno affascinanti del Circus ma anche una delle più complete visto che alterna tratti veloci a curve strette e lente: i freni saranno molto sollecitati.

Oggi, alla vigilia del GP di Germania, sapremo inoltre qualcosa in più sul FRIC (Front and Rear Interactive Connection), un sistema - inventato dalla Renault nel 2008 - che controlla l’altezza da terra sull’asse anteriore e su quello posteriore in base alle accelerazioni e alle decelerazioni. La stragrande maggioranza delle scuderie lo adotta ma la FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) potrebbe renderlo illegale già nelle prossime ore: pare che alcuni team siano infatti riusciti ad usare questo dispositivo - che molti team non porteranno in terra teutonica proprio per evitare sanzioni - per correggere l’assetto (cosa contraria al regolamento) e migliorare l’aerodinamica abbassando il posteriore con l’aumentare della velocità.

Questa corsa potrebbe inoltre essere contraddistinta dalla pioggia, prevista per domenica: una gara bagnata in F1 non si verifica da troppo tempo (Brasile 2012). Di seguito troverete il calendario della gara con gli orari TV su Sky e sulla Rai mentre più avanti sarà la volta del nostro pronostico sul GP di Germania.

F1 2014, Hockenheim, il calendario e gli orari in TV

Venerdì 18 luglio 2014

10:00-11:30 Prove libere 1 (diretta SkySport F1, differita su RaiSport 1 alle 14:30)
14:00-15:30 Prove libere 2 (diretta SkySport F1, differita su RaiSport 1 alle 22:30)

Sabato 19 luglio 2014

11:00-12:00 Prove libere 3 (diretta SkySport F1)
14:00-15:00 Qualifiche (diretta SkySport F1, differita su Rai 2 alle 18:00)

Domenica 20 luglio 2014

14:00  Gara (diretta SkySport F1, differita su Rai 2 alle 21:00)

I numeri del GP di Germania 2014

LUNGHEZZA CIRCUITO: 4,574 km
GIRI:  67
RECORD IN PROVA: Michael Schumacher (Ferrari F2004) - 1’13”306 - 2004
RECORD IN GARA: Kimi Räikkönen (McLaren Mp4-19B) - 1’13”780 - 2004
RECORD DISTANZA: Michael Schumacher (Ferrari F2004) - 1h23’54”848 - 2004

GP Germania 2014: il nostro pronostico

1° Lewis Hamilton (Mercedes)

Due vittorie e due pole position: in questi anni Lewis Hamilton ha dimostrato più volte di amare la Germania e a nostro avviso potrà fare il colpaccio anche in questa occasione.

Il pilota britannico si trova a soli quattro punti di distanza dal coéquipier Rosberg ed è in uno stato di forma impressionante: difficile ipotizzare per lui (salvo uscite di pista) un piazzamento fuori dalla “top 3”.

2° Fernando Alonso (Ferrari)

C’è chi dice che l’abolizione del FRIC potrebbe favorire la Ferrari (che lo monta, ma non così evoluto come quello Mercedes) e chi invece ritiene che senza questo meccanismo il comportamento stradale della monoposto del Cavallino potrebbe ulteriormente peggiorare.

Noi optiamo per la prima ipotesi e pensiamo che Fernando Alonso (l’unico, insieme a Nico Hülkenberg, sempre a punti nei primi nove GP) riuscirà a salire nuovamente sul podio dopo un digiuno che dura ormai da tre mesi. Non dimentichiamoci che il pilota spagnolo ha vinto le ultime due gare disputate a Hockenheim e che su questo tracciato ha trionfato anche nel 2005.

3° Sebastian Vettel (Red Bull)

Anche la Red Bull potrebbe approfittare dell'illegalità del FRIC per ridurre il divario nei confronti della Mercedes e Sebastian Vettel, a nostro avviso, ha tutte le carte in regola per approfittare della situazione e tornare in "top 3".

Il driver teutonico non ha mai vinto a Hockenheim ma è salito sul gradino più alto del podio lo scorso anno al Nürburgring. Confidiamo in una buona prestazione.

Da tenere d’occhio: Nico Rosberg (Mercedes)

Nico Rosberg si riprenderà dalla batosta di Silverstone? Secondo noi sì, ma non abbastanza per conservare la vetta del Mondiale F1 2014.

In Germania non ha mai brillato e il suo miglior risultato qui è un misero quarto posto conquistato nel lontano 2009 alla guida della Williams.

La squadra da seguire: Mercedes

Difficilmente l'abolizione del FRIC trasformerà la Mercedes in una scuderia perdente: per questa ragione riteniamo che anche a Hockenheim sarà una freccia d’argento a trionfare.

Le monoposto tedesche dovranno secondo noi lottare un po’ di più rispetto al solito ma la loro supremazia sui rivali sembra inattaccabile.


Mondiale F1 2014 - GP Germania: gli orari TV

L'opinione dei lettori