Formula 1

Mondiale F1 2014 – GP Malesia: gli orari TV

Secondo i bookmaker le Mercedes domineranno: occhio però a Vettel

Secondo i bookmaker il GP di Malesia, seconda prova del Mondiale F1 2014, è già deciso: sarà la Mercedes a trionfare. L’unico dubbio che resta riguarda il pilota che salirà sul gradino più alto del podio: Nico Rosberg o Lewis Hamilton?

Tuttavia, a nostro avviso, è ancora presto per decretare il vincitore di una gara che si preannuncia ricca di colpi di scena (ritiri). Le monoposto più veloci avranno l’occasione per dominare ma dovranno necessariamente essere affidabili:  due settimane fa in Australia furono solo quattro (McLaren, Ferrari, Toro Rosso e Force India) le scuderie in grado di portare a punti entrambe le monoposto.

GP Malesia: cosa aspettarsi

Il circuito di Sepang è un tracciato veloce caratterizzato da due lunghi rettilinei che dovrebbero avvantaggiare le vetture motorizzate Mercedes. I consumi di carburante saranno particolarmente elevati e l’asfalto abrasivo per gli pneumatici dovrebbe premiare i piloti dalla guida più pulita.

Le previsioni del tempo parlano di pioggia: un altro elemento che dovrebbe ridurre il numero di vetture al traguardo. Le monoposto di F1 del 2014 sono più difficili da guidare rispetto a quelle dello scorso anno e molti driver con poca esperienza dovranno fare molta attenzione. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio con gli orari TV su Sky e sulla Rai mentre più avanti sarà la volta del nostro pronostico sulla gara della Malesia.

F1 2014, Sepang, il calendario e gli orari in TV

Venerdì 28 marzo 2014

03:00-04:30 Prove libere 1 (diretta Sky)
07:00-08:30 Prove libere 2 (diretta Sky)

Sabato 29 marzo 2014

06:00-07:00 Prove libere 3 (diretta Sky)
09:00  Qualifiche (diretta Sky, differita su Rai Due alle 14:00)

Domenica 30 marzo 2014

10:00  Gara (diretta Sky, differita su Rai Uno alle 14:00)

I numeri del GP della Malesia 2014

LUNGHEZZA CIRCUITO: 5,543 km
GIRI: 56
RECORD IN PROVA: Fernando Alonso (Renault R25) – 1’32”582 – 2005
RECORD IN GARA: Juan Pablo Montoya (Williams FW26) – 1’34”223 – 2004
RECORD DISTANZA: Giancarlo Fisichella (Renault R26) – 1h30’40”529 – 2006

GP Malesia 2014: il nostro pronostico

1° Sebastian Vettel (Red Bull)

Sebastian Vettel non è il favorito della gara ma la sua Red Bull non è neanche quel catorcio che tutti pronosticavano a inizio stagione, come ha dimostrato Ricciardo due settimane fa. In Australia ha avuto modo di seguire la gara dai box insieme ai propri tecnici e secondo noi ha imparato tantissimo da questa esperienza.

Il campione del mondo in carica non fallisce due gare di seguito dal lontano 2009 e a nostro avviso potrà approfittare delle condizioni climatiche avverse per ridurre il gap con gli avversari su un circuito da lui molto amato: tre vittorie e due pole position nelle ultime quattro edizioni.

2° Nico Rosberg (Mercedes)

Se si esclude il terzo posto nel 2010 Nico Rosberg non ha mai brillato a Sepang. Il driver tedesco sembra però più in forma del compagno Hamilton e se dovessimo scommettere su chi dei due farà meglio in Malesia punteremmo sull’attuale leader del Mondiale.

Meno talentuoso sul bagnato rispetto al compagno Lewis, può vantare però uno stile di guida più razionale, fondamentale per primeggiare nella F1 odierna.

3° Lewis Hamilton (Mercedes)

Lewis Hamilton in Australia ha sprecato un’occasione: non quella di conquistare un podio ma quella di seguire la corsa insieme ai propri tecnici come invece ha fatto Vettel. Avrebbe potuto, a nostro avviso, assimilare una serie di informazioni fondamentali per affrontare una delle stagioni più complicate di sempre.

Resta però il pilota della scuderia più forte del momento ed è impossibile ipotizzare per lui un piazzamento fuori dalla “top 3”. Soprattutto se si considera che in Malesia è reduce da due terzi posti nelle ultime due edizioni.

Da tenere d’occhio: Fernando Alonso (Ferrari)

Fernando Alonso non ha molte possibilità di salire sul podio con questa Ferrari su un tracciato così veloce come quello malese ma nulla gli impedisce di portare a casa punti importanti come due settimane fa a Melbourne.

Ha già vinto tre volte a Sepang ma in questa occasione dovrà guidare senza spingere troppo: in attesa di nuovi sviluppi sulla vettura è l’unico modo per ottenere risultati rilevanti.

La squadra da seguire: Mercedes

La Mercedes ha già avuto modo di dimostrare dopo un solo GP di essere la scuderia da battere e in Malesia potrà oltretutto approfittare di un tracciato adatto alle caratteristiche della monoposto della Stella.

Secondo la maggior parte degli addetti ai lavori vincerà la corsa, secondo noi ha tutto quello che serve per portare entrambe le monoposto sul podio.

Formula 1

Kevin Magnussen, non chiamatelo figlio d'arte

In un solo GP (2° in Australia) ha già fatto meglio in F1 del padre Jan

Formula 1

F1 2014 - GP Australia: Ricciardo squalificato, le nuove classifiche

Il secondo pilota Red Bull (2° al traguardo) escluso dalla gara per consumo eccessivo di carburante

PanoramautoTV / Curiosità

Rush, il trailer ufficiale del film sulla F1

Il lungometraggio diretto da Ron Howard racconterà il duello Lauda-Hunt del 1976

Il mondo della F1

Daniil Kvyat, è nata una stella?

F1 2014 – Cosa cambia nel regolamento

Williams (Martini Racing) FW36: la grande bellezza in F1

Mondiale F1 2014 – Il nostro pronostico

Uno stage in F1? Possibile, grazie alla Toro Rosso