• pubblicato il 29-03-2015

Mondiale F1 2015 - GP Malesia: Vettel vince, festa Ferrari a Sepang

Successo a sorpresa per il quattro volte campione del mondo e per la Rossa

Sebastian Vettel e la Ferrari hanno conquistato il GP della Malesia 2015: il pilota tedesco ha riportato la Rossa sul gradino più alto del podio dopo un lungo digiuno (Spagna 2013, Fernando Alonso) e ora si trova a soli tre punti dalla vetta del Mondiale F1, al momento ancora occupata da Lewis Hamilton (2° al traguardo con la Mercedes).

Un successo tanto sorprendente quanto emozionante, costruito con la testa grazie all’ottimo lavoro degli strateghi e dei meccanici di Maranello. Insomma, il Cavallino è tornato (come dimostra il quarto posto di Kimi Räikkönen ottenuto nonostante una foratura).

Il trionfo di Vettel a Sepang ha permesso di ascoltare nuovamente sul podio l’inno tedesco seguito da quello italiano: una sinfonia che fa tornare alla mente i successi di Michael Schumacher con la Ferrari (l’ultimo nel 2006 in Cina) ma che risuonò l’ultima volta nel GP d’Italia del 2008, in occasione della prima vittoria in carriera di Sebastian al volante di un’altro team tricolore, la Toro Rosso. La squadra di Faenza, oltretutto, ha permesso oggi a Max Verstappen (7° al traguardo) di diventare - a 17 anni, 5 mesi e 29 giorni - il più giovane pilota di sempre a conquistare punti in F1.

La gara in cinque punti

1) Nico Rosberg ha deluso parecchio: dopo aver ottenuto il miglior tempo in due sessioni su tre delle prove libere è stato superato da Vettel nelle qualifiche, in gara (3°) e nella classifica del Mondiale F1 2015. L’unica soddisfazione è arrivata dal giro veloce ma è difficile immaginarlo soddisfatto dopo questo weekend.

2) Nonostante la sconfitta al GP della Malesia 2015 Lewis Hamilton resta il pilota da battere: praticamente imbattibile in qualifica (nove prime file consecutive), non ha avuto la possibilità di andare all’attacco di Vettel nel finale solo perché dai box hanno ritenuto più utile montargli le meno performanti (ma più resistenti) gomme hard.

3) Senza l’errore di strategia Mercedes in occasione dell’entrata in pista della safety-car dopo l’incidente di Marcus Ericsson Sebastian Vettel avrebbe vinto lo stesso? Probabilmente no, ma poco importa. Il pilota tedesco ha dimostrato che si può trionfare anche con una monoposto meno veloce: basta avere un team affiatato che non sbaglia un colpo.

4) La forza della Ferrari si vede anche dal quarto posto di Kimi Räikkönen (vittima di una foratura dopo essere stato toccato da Felipe Nasr), conquistato dopo un’incredibile rimonta agevolata in parte dall’ingresso della safety-car a inizio gara. La monoposto c’è, il pilota anche: ora manca solo un pizzico di fortuna in più per guadagnare posizioni nella classifica del Mondiale F1 2015.

5) La Mercedes è uscita sconfitta dal GP della Malesia 2015 ma nel Mondiale Costruttori ha perso solo quattro punti nel duello contro la Ferrari. La scuderia tedesca resta quella più in forma del Circus anche se ora deve guardarsi da un Cavallino particolarmente vivace.

I risultati del GP di Malesia 2015

Prove libere 1

1 Nico Rosberg (Mercedes)  1:40.124
2 Kimi Räikkönen (Ferrari)  1:40.497
3 Sebastian Vettel (Ferrari)  1:40.985
4 Romain Grosjean (Lotus)  1:41.543
5 Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso) 1:41.596

Prove libere 2

1 Lewis Hamilton (Mercedes) 1:39.790
2 Kimi Räikkönen (Ferrari)  1:40.163
3 Nico Rosberg (Mercedes)  1:40.218
4 Daniil Kvyat (Red Bull)  1:40.346
5 Valtteri Bottas (Williams)  1:40.450

Prove libere 3

1 Nico Rosberg (Mercedes)  1:39.690
2 Lewis Hamilton (Mercedes) 1:39.874
3 Kimi Räikkönen (Ferrari)  1:40.245
4 Sebastian Vettel (Ferrari)  1:40.266
5 Felipe Massa (Williams)  1:40.391

Qualifiche

1 Lewis Hamilton (Mercedes) 1:49.834
2 Sebastian Vettel (Ferrari)  1:49.908
3 Nico Rosberg (Mercedes)  1:50.299
4 Daniel Ricciardo (Red Bull) 1:51.541
5 Daniil Kvyat (Red Bull)  1:51.541

Gara

1 Sebastian Vettel (Ferrari)  1h41:05.79
2 Lewis Hamilton (Mercedes) + 8,6 sec
3 Nico Rosberg (Mercedes) + 12,3 sec
4 Kimi Räikkönen (Ferrari)  + 53,8 sec
5 Valtteri Bottas (Williams)  + 70,4 sec

Le classifiche del Mondiale F1 2015 dopo il GP di Malesia

Classifica Mondiale Piloti

1 Lewis Hamilton (Mercedes) 43 punti
2 Sebastian Vettel (Ferrari)  40 punti
3 Nico Rosberg (Mercedes)  33 punti
4 Felipe Massa (Williams)  20 punti
5 Kimi Räikkönen (Ferrari)  12 punti

Classifica Mondiale Costruttori

1 Mercedes     76 punti
2 Ferrari     52 punti
3 Williams-Mercedes   30 punti
4 Sauber-Ferrari    14 punti
5 Toro Rosso-Renault   12 punti


Mondiale F1 2015 - GP Malesia: Vettel vince, festa Ferrari a Sepang

L'opinione dei lettori