• pubblicato il 03-05-2016

Rio Haryanto, l'Indonesia in F1

Storia del pilota della Manor, l'unico asiatico nel Mondiale 2016

Rio Haryanto non è solo il primo pilota dell’Indonesia a correre in F1 ma è addirittura sponsorizzato dal governo del suo Paese attraverso la compagnia petrolifera nazionale Pertamina. Scopriamo insieme la storia dell’unico driver asiatico presente nel Mondiale 2016.

Rio Haryanto: la biografia

Rio Haryanto nasce il 22 gennaio 1993 a Surakarta (Indonesia) e nel 2002 inizia a correre con i kart a livello nazionale ottenendo i primi successi rilevanti quattro anni più tardi, con la conquista di due campionati asiatici (ROK Junior e Formula 125 Junior). Risale al 2007, invece, il secondo posto nel campionato continentale Junior Rotax Max Challenge.

Il debutto con le monoposto

Haryanto debutta con le monoposto nel 2008: si cimenta con la Formula BMW e con la Formula Renault ed è con le vetture francesi che ottiene i migliori risultati classificandosi al terzo posto nella serie continentale Formula Asia 2.0.

L’anno successivo - quando tenta anche la carta della F3 australiana - si aggiudica la serie Formula BMW Pacific, in un’edizione, a dire il vero, povera di talenti.

Le prime soddisfazioni

Rio Haryanto debutta in GP3 nel 2010 (una vittoria) e viene nominato test driver in F1 dalla Virgin: al termine della stagione ha la possibilità di guidare la monoposto britannica sul circuito di Abu Dhabi in una sessione di prove senza però  segnare tempi convincenti. Nel 2011 porta a casa altri due successi in GP3 e corre anche in Auto GP.

La GP2

Nel 2012 Haryanto ottiene la superlicenza per correre in F1 dopo aver guidato per 300 km in un test con la Marussia. Tenta l’avventura in GP2 ma delude: bisogna aspettare il 2015 per vederlo vincere qualche corsa in questo campionato.

Il debutto in F1

Rio Haryanto debutta in F1 con la Manor nel Mondiale 2016 grazie alla sponsorizzazione della compagnia petrolifera Pertamina (di proprietà del governo indonesiano). Al momento è il pilota peggiore tra quelli presenti nel Circus: sta ottenendo risultati deludenti se paragonati a quelli del più talentuoso compagno tedesco Pascal Wehrlein e il suo miglior piazzamento nel Circus è un 17° posto (su 17 arrivati) in Bahrein.

Rio Haryanto, l'Indonesia in F1

L'opinione dei lettori