• pubblicato il 06-03-2014

Williams (Martini Racing) FW36: la grande bellezza in F1

di Marco Coletto

La mitica livrea blu-rossa-azzurra torna protagonista nelle corse

Ancora non sappiamo se la Williams FW36 sarà veloce nel Mondiale F1 2014 come nei test invernali. Quello che è certo è che la mitica livrea Martini Racing - protagonista del motorsport nel XX secolo -  l’ha resa una delle monoposto più sexy di sempre.

La vettura britannica - che quest’anno monterà un motore 1.6 V6 turbo Mercedes veloce e affidabile - sarà guidata dal brasiliano Felipe Massa (vicecampione del mondo 2008) e dal finlandese Valtteri Bottas (17° nella scorsa stagione) e dovrebbe essere una delle sorprese della serie iridata.

L’accordo che lega Martini Racing alla Williams consentirà di vedere le iconiche strisce di gara sulla monoposto FW36 (che debutterà in gara il prossimo 16 marzo in occasione del GP d’Australia), sulle tute dei piloti e sul kit indossato da tutto il team.

Nel corso della sua storia il brand torinese specializzato in bevande alcoliche ha già sponsorizzato  altre vetture vincenti su asfalto come la Porsche 917K (prima alla 24 Ore di Le Mans del 1971), la Porsche 911 Carrera RSR (prima alla Targa Florio del 1973) e la Lancia Beta Montecarlo (iridata Endurance negli anni ’80). I successi più importanti sono arrivati, però, con le Lancia da rally: soprattutto la 037 e la Delta Integrale.

Williams (Martini Racing) FW36: la grande bellezza in F1

L'opinione dei lettori