• pubblicato il 22-01-2015

Lamborghini Huracán GT3: toro scatenato

La versione da gara della "piccola" di Sant'Agata Bolognese prenderà parte al campionato Blancpain Endurance Series 2015

È la Huracán la vettura scelta da Lamborghini per sviluppare la sua prima GT3 realizzata completamente in casa. Due esemplari della supercar di Sant’Agata Bolognese (sponsorizzati dalla compagnia petrolifera statale indonesiana Pertamina) saranno schierati dal team austriaco Grasser nel campionato Blancpain Endurance Series mentre gli altri saranno a disposizione di altre squadre ad un prezzo di 369.000 euro (tasse escluse franco fabbrica).

Dotata di trazione posteriore e con un peso a vuoto di 1.230 kg (distribuito al 42% sull’avantreno), monta un motore V10 ad iniezione diretta derivato dal 5.2 del modello di serie abbinato ad un cambio sequenziale a sei marce e ad una frizione a tre dischi. La centralina elettronica Bosch Motorsport gestisce i dati, il controllo di trazione, la trasmissione e il display TFT sul cruscotto della vettura.

La Lamborghini Huracán GT3 ha un telaio in alluminio/carbonio con componenti modificate nella parte anteriore per ospitare un radiatore centrale ad elevata efficienza e nella zona posteriore per accogliere la scatola del cambio. La carrozzeria in materiali compositi e l’aerodinamica (alettone posteriore regolabile, diffusore anteriore e posteriore e prese d’aria riviste) sono state elaborate con la Dallara Engineering e con il supporto diretto del fondatore dell’azienda Giampaolo Dallara.

Nell’abitacolo troviamo invece il sedile con scocca in carbonio e specifica 8862, l’impianto di estinzione e le cinture di sicurezza OMP, il serbatoio con specifica GT3, il volante multifunzione rielaborato in chiave “racing” e la pedaliera regolabile. Molto interessante il sistema RoofHatch, che consente un rapido soccorso del pilota in caso di incidente grazie ad un pannello di facile accesso posizionato suil tetto.

Saranno due gli equipaggi che affronteranno il campionato Blancpain Endurance Series al volante della Lamborghini Huracán GT3: il primo è composto dai nostri Mirko Bortolotti (campione italiano F3 2008, campione F2 2011 e vincitore del monomarca Eurocup Mégane Trophy nel 2013) e Fabio Babini (6° assoluto alla 24 Ore di Le Mans 2001 e primo nella classe GT con una Porsche 911 GT3) e dal sudafricano Adrian Zaugg (5° nel campionato A1 GP 2007/2008).

Il secondo team è invece formato da tre talenti provenienti dal programma giovani piloti del brand emiliano: il nostro Giovanni Venturini (2° nel Winter Trophy del campionato italiano Formula 2000 Light del 2008 e vicecampione svizzero Formula Renault 2.0 nel 2009), l’olandese Jeroen Mul e lo statunitense Andrew Palmer.

I due campioni del mondo 2014 del Lamborghini Super Trofeo - il nostro Edoardo Piscopo (vicecampione italiano F3 2008 e vicecampione Auto GP 2010 dietro a Romain Grosjean) e il serbo Miloš Pavlović - sono invece stati promossi a collaudatori della Lamborghini Huracán GT3.

Blancpain Endurance Series 2015: il calendario

12 aprile 2015 - 3 Ore di Monza (Italia)
24 maggio 2015 - 3 Ore di Silverstone (Regno Unito)
20 giugno 2015 - 1000 km Paul Ricard (Francia)
25-26 luglio 2015 - 24 Ore di Spa (Belgio)
20 settembre 2015 - 3 Ore del Nürburgring (Germania)

Lamborghini Huracán GT3: toro scatenato

L'opinione dei lettori