• pubblicato il 25-07-2012

MotoGP 2012 – Rossi: «Laguna Seca è bella e divertente». Lorenzo: «Sono quasi sempre salito sul podio»

di Francesco Irace

Le parole dei protagonisti

Tutto pronto per Laguna Seca, decimo appuntamento della MotoGP 2012. Il Mugello è solo un lontano ricordo. Sul circuito americano, tra i più belli ed impegnativi di tutto il calendario, Lorenzo, Pedrosa e Stoner battaglieranno per aggiudicarsi il gradino più alto del podio.

Valentino Rossi: «Lo scorso anno è andata discretamente...»

Dici Laguna e pensi a Valentino Rossi. In piega, al cavatappi, con le ruote nella terra, avere la meglio su Casey Stoner. Roba d'altri tempi. Era il 2008 e può essere considerata senza dubbio una delle battaglie più belle e spettacolari che la MotoGP ci ha offerto negli ultimi dieci anni.

Oggi le cose sono diverse: non ci sarà alcuna battaglia Rossi-Stoner, ma al nove volte campione del Mondo questo tracciato piace sempre molto. «Laguna è una pista molto difficile, con tante buche, tanti cambi di pendenza ma, nello stesso tempo, bella e divertente anche perché è un tracciato un po’ vecchio stile – ha dichiarato il pilota pesarese –. I tanti tifosi, e tutta l’atmosfera in generale, mi piacciono molto.

Negli ultimi test al Mugello, pur interrotti in anticipo, abbiamo cominciato a lavorare su alcuni dettagli che, in parte, proveremo ad utilizzare a Laguna, anche se si tratta di una piccola percentuale del pacchetto sul quale stanno lavorando a casa.

L’anno scorso su questa pista era andata discretamente quindi vedremo cosa ne verrà fuori questo fine settimana».

Nicky Hayden: «È una pista che amo»

«Laguna è una pista che amo, ed il pensiero di correre davanti al mio pubblico e a tutti i miei amici del paddock AMA, mi emoziona – ha detto lo statunitense –. Nelle ultime gare abbiamo ridotto il "gap" ma dobbiamo continuare a spingere al massimo perché, mano a mano che ci sia avvicina al top, progredire diventa sempre più duro.

Il tracciato non è dei più facili e dubito che, con le 1000, i tempi saranno molto diversi da quelli che facevamo con le 800. Non so nemmeno se arriveremo ad usare la sesta marcia e probabilmente, come al Sachsenring, passeremo la maggior parte del tempo a lavorare con l’anti-impennamento e a gestire al meglio la potenza quando possibile.

Le nuove gomme dovrebbero lavorare bene, specialmente sulla parte destra quando di mattina la temperatura è più fredda. Il mio obiettivo è chiaro: una volta lì, cercare di divertirmi e di ottenere il miglior risultato della stagione».

Jorge Lorenzo: «Il tracciato mi piace molto, sono quasi sempre salito sul podio»

Ha un primato da difendere, Jorge Lorenzo, e cercherà di fare una buona gare per vedere aumentare il suo vantaggio su Pedrosa. «Ad eccezione del disastro di Assen, fin qui la nostra stagione sta andando alla grande. Sempre nella top2, segno che quest’anno siamo molto competitivi su ogni tipo di tracciato del calendario.

Per questo mi auguro ci sia la possibilità di confermarci a Laguna Seca. Il tracciato mi piace molto, e lì sono quasi sempre salito sul podio. L’obiettivo non può che essere quello e rafforzare il primato. Qui sarà importante ottenere un buon risultato, a maggior ragione davanti ad un pubblico così appassionato come quello americano».

Daniel Pedrosa: «Non vedo l'ora di correre a Laguna»

Come per gli altri, anche per lo spagnolo della Honda Laguna Seca è una pista speciale: «Non vedo l’ora di correre a Laguna Seca. L’atmosfera è fantastica e il circuito è molto particolare, completamente diverso da quelli europei.

Il tracciato è piccolo, tecnico e ci sono tante buche. Lo scorso anno è stata una gara particolarmente dura perché non avevo ancora completamente recuperato fisicamente dopo l’operazione alla spalla, così domenica spero di fare una bella corsa e divertirmi come in passato.

Honda ha fatto uno sforzo incredibile per portarci le nuove parti, così, oltre alla nostra moto standard, con cui abbiamo corso la prima parte della stagione, avremo anche il nuovo motore e il telaio che abbiamo provato al Mugello. S pero di poter sfruttare al meglio queste due novità e fare un’altra bella gara».

Casey Stoner: «Ho ottenuto buoni risultati su questo tracciato»

Ha diversi punti da recuperare, Casey Stoner, e non potrà concedersi distrazioni: «È sempre bello correre a Laguna, è un circuito dove ho ottenuto dei buoni risultati e l’atmosfera è speciale. Il tracciato è molto stretto e tecnico.

Per noi è sicuramente positivo il fatto che si giri a sinistra perché abbiamo meno chattering su questo lato, tuttavia alcune delle curve più critiche sono a destra, così prima di dire che saremo competitivi, dobbiamo vedere come riusciremo a mettere a punto la moto per questa pista. Dopo il Mugello abbiamo potuto approfittare di una breve pausa e adesso non vedo l’ora di tornare a correre per migliorare i nostri risultati dopo le ultime due gare.

HRC ha lavorato senza sosta in Giappone per portarci il nuovo motore e alcune parti provate al Mugello. Speriamo di poter girare sull’asciutto così da prepararci al meglio ed essere competitivi per la gara».

Foto: LaPresse

MotoGP 2012 – Rossi: «Laguna Seca è bella e divertente». Lorenzo: «Sono quasi sempre salito sul podio»

L'opinione dei lettori