• pubblicato il 14-09-2012

MotoGP 2012, Misano – Lorenzo: “Conterà il fattore pressione”. Rossi: “Spero di far bene per Marco”

di Francesco Irace

Le parole dei protagonisti nella conferenza stampa di apertura al Misano World Circuit Marco Simoncelli

Siamo a venerdì e la MotoGP 2012 ha ufficialmente iniziato il week end al Misano World Circuit Marco Simoncelli, tredicesima tappa della stagione (Orari TV e tutto ciò che c'è da sapere sulla gara). Giornata di prime prove libere, da disputare quasi prevalentemente su circuito bagnato. Anche per domani le previsioni non sono ottime, ma la gara di domenica si svolgerà con tutte le probabilità sotto il sole.

Nella giornata di ieri hanno partecipato alla consueta conferenza stampa i due aspiranti al titolo Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, l'idolo di casa Valentino Rossi, Cal Crutchlow e Jonathan Rea, che pilota Superbike che sostituisce momentaneamente Stoner.

Lorenzo: “Conterà molto il fattore pressione. Bello che Misano porti il nome di Marco”

Lorenzo è carico e vuole vincere ma non sottovaluta il suo avversario: “Quest'anno siamo stati molto costanti, sempre nella top2. Nelle ultime tre gare non sono riuscito a vincere, ma ci siamo andati vicini. Ora arriva questa pista, positiva per noi negli ultimi 4 anni. Secondo sempre a parte lo scorso anno quando sono riuscito a vincere. Ora giocherà molto anche il fattore pressione. Ad Aragón abbiamo trovato qualcosa che ci da più velocità, ma non potremo usare l'ultimo motore quindi correremo con quello di Brno.

Proveremo a vincere e forse ad Aragon avremo una moto leggermente più competitiva. Ovviamente preferirei avere più punti da gestire ed essere più tranquillo. La sfida tra me e Dani ci da l'opportunità di fare ancora più grande questo sport nel nostro Paese”. Poi un pensiero su Simoncelli: “Era una delle stelle del Campionato. Un grande pilota che muoveva tanta gente e che aveva un sacco di tifosi. Credo sia bello che gli abbiano intitolato il circuito, se lo merita. Non dimentichiamo nemmeno Shoya”.

Pedrosa: “Stiamo facendo bene, sarà importante rimanere concentrati”

Pedrosa non potrà sbagliare se vorrà restare in corsa per il titolo fino alla fine: “Le ultime due gare sono state perfette per noi e sono felice. Dobbiamo continuare a lavorare in questa maniera e provare a correre per vincere ancora. L'importante è rimanere sempre concentrati. Ad Aragon abbiamo trovato qualcosa per il grip che vedremo se utilizzare o meno”. Su Simoncelli: “È bello sapere che lui era di qui e che tutti i tifosi e la famiglia sono qui. È una piccola consolazione per la sua grande perdita. Come quella di Tomizawa del resto”.

Rossi: “Correre qui è un'emozione particolare, provo a fare un buona gara per Marco”

Valentino avrà a disposizione un nuovo forcellone: “Lo scorso anno non siamo andati male qui. Abbiamo fatto un test due settimane fa con nuove componenti con buone sensazioni. Ora dovremo capire se siamo migliorati e quanto, confrontandoci con gli altri piloti. Arrivare qui, con il circuito dedicato a Marco, è sicuramente un’emozione particolare. Dobbiamo provare a fare una buona gara per lui e per la sua famiglia".

Crutchlow: “Mi piacerebbe salire sul podio”

L'obiettivo di Crutchlow a Misano è quello di salire sul podio: “L'ultimo quarto di stagione sarà duro. Ho voglia di correre, ora che ci siamo tolti lo sfizio del podio, potrebbe essere più semplice tornarci. Sarò felice se riuscirò a ridurre ancora un po' il gap. Arriviamo a Misano con l’idea di salire sul podio e non ci sono ragioni per non provarci".

Rea: “Non è facile passare da una moto all'altra, ma correre in MotoGP è un sogno che si realizza”

Non sarà facile per Rea passare da una moto all'altra: “Superbike e MotoGP sono completamente differenti, sarà difficile mostrare il mio potenziale. La guida è diversa, si cerca di piu' il limite e devi fidarti della moto al cento per cento. Devi utilizzare gli angoli delle gomme, frenare fino al centro delle curve mantenendo una buona velocità. Tutte cose che ora ho imparato e so fare, ma non è facile metterlo in pratica. In ogni caso arrivare qui e correre con i migliori del mondo è per me un sogno che si realizza”.

Foto: motogp.com

MotoGP 2012, Misano – Lorenzo: “Conterà il fattore pressione”. Rossi: “Spero di far bene per Marco”

L'opinione dei lettori