• pubblicato il 24-10-2013

MotoGP 2013 - A Motegi (Giappone) per il penultimo round

di Francesco Irace

Marquez potrebbe già far festa vincendo e distanziando Lorenzo di due posizioni

La MotoGP 2013 si sposta in Giappone, a Motegi, dove tra pochi giorni si correrà la penultima gara della stagione.

Stagione che fino al weekend australiano sembrava già segnata, con il titolo per metà già nella bacheca di casa Marquez. Ma un rocambolesco GP di Phillip Island ha stravolto tutti i piani riaprendo i giochi: il talento spagnolo del team Repsol Honda ha ora un vantaggio di 18 punti su Jorge Lorenzo (sono 18 anche i punti che separano Honda da Yamaha nella classifica costruttori).

Il duello, dunque, sarà tra loro due. Un affare da consumarsi in massimo due gare. Anche se a Marquez basterebbe vincere distanziando il suo rivale di due posizioni per chiudere la faccenda già domenica e sfilare in passerella a Valencia con il titolo in spalla; altrimenti si laureerebbe comunque campione del mondo “accontentandosi” di un secondo e un terzo posto, con Lorenzo vincitore in entrambe gare.

Quello giapponese è un circuito dove le Honda dovrebbero essere favorite, ma come ci ha insegnato questa stagione è meglio non fidarsi di statistiche e pronostici. E veniamo a Pedrosa, che lo scorso anno ha vinto sia in Giappone che a Valencia.

Tecnicamente, se ci affidiamo alla matematica, è ancora in corsa per il titolo, ma è chiaro che le sue possibilità di vincerlo sono davvero irrisorie. Bisognerà più che altro capire se ci saranno particolari direttive all'interno della squadra; è comprensibile che si decida di correre in modo da preservare Marquez da possibili sventure.

Poi c'è Valentino, pronto a battagliare per alzare ulteriormente il suo livello di competitività e perchè no per aiutare il suo compagno Lorenzo a sperare ancora.

MotoGP 2013 - A Motegi (Giappone) per il penultimo round

L'opinione dei lettori