• pubblicato il 04-04-2013

MotoGP 2013, Qatar - Valentino Rossi: "Punto al podio". Marq Marquez: "C'è tensione, ma voglio divertirmi"

di Francesco Irace

Le parole dei protagonisti alla vigilia del primo week end del motomondiale

Stanno per spegnersi i semafori rossi per la MotoGP 2013. Tra poche ore inizierà il week end di Losail, in Qatar, dove andrà di scena la prima tappa del motomondiale.

Alla vigilia del primo giorno di prove (oggi, ore 18.55 in Italia) hanno partecipato alla consueta conferenza stampa ben sei piloti: il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo, il vice campione del mondo Dani Pedrosa, il nove volte iridato Valentino Rossi, l'americano di Ducati Nicky Hayden, Stefan Bradl di LCR Honda e il rookie più atteso Marc Marquez.

MotoGP 2013, la conferenza stampa del Qatar

Jorge Lorenzo

Il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo, nel corso dei test invernali si è concentrato molto sul passo gara. Ora è pronto a tornare in pista per misurarsi con nuovi pretendenti: “È sempre importante partire col piede giusto e non vedo l'ora di scendere in pista, sarà una grande stagione! Marc arriva dalla Moto2 e Vale è di nuovo con la Yamaha, ma non sono solo loro i possibili pretendenti”.

Daniel Pedrosa

Daniel Pedrosa è consapevole di aver fatto un ottimo lavoro durante l'inverno. Ha fatto sempre, o quasi, segnare tempi ottimi e si candida nuovamente come primo rivale di Jorge: “Abbiamo fatto dei buoni test ed ora è tempo di applicarci anche in gara. Siamo pronti fisicamente e non vediamo l'ora di iniziare”.

Valentino Rossi

Capitolo Rossi. Valentino è carico: d'altronde come può non esserlo dopo aver preso nuovamente consapevolezza che può tornare a lottare per i piani alti. Tuttavia non fa proclami: “Ho fatto bene nei test invernali sia a Sepang che a Jerez e ho avuto qualche problema ad Austin. Le gare sono un'altra storia ma con la M1 sono veloce anche se il livello è altissimo.

Ci vorrà grande motivazione per superarmi e lottare per il podio. Non credo che in Qatar sarà facile, è una pista complicata per me, ma credo di potermi difendere e trovare un buon risultato, il podio sarà il mio obiettivo. Dopo i test so di poter essere competitivo in alcune piste, ma so che potrei aver problemi su altre”.

Stefan Bradl

Non si tira indietro Stefan Bradl, pronto a dare battaglia anche per assicurarsi un posto sul gradino più basso del podio: “Ho un anno d'esperienza e sono pronto per la prima gara. La nostra priorità è essere costanti e veloci, non perdendo tempo quando le gomme si usurano. Credo sia possibile lottare con i migliori anche se sarà durissima”.

Nicky Hayden

Quella passata non è stata per lui una stagione felice. Ma ora è consapevole che in Ducati, anche grazie all'arrivo di un grande pilota-collaudatore come Dovizioso, alcuni passi in avanti sono stati fatti. Queste le parole di Hayden: “Da Sepang in poi abbiamo fatto buoni passi in avanti, soprattutto in entrata di curva. Sappiamo che non sarà una passeggiata, ma sono felice di iniziare una nuova stagione. Ci sono novità a livello di team, ma con la moto per il momento nessuna rilevante”.

Marc Marquez

Insieme a Valentino (che di fatto ritorna ad essere competitivo) sarà lui la grande novità della stagione 2013. C'è grande attesa di vederlo in pista battagliare con i più grandi. È all'esordio Marc Marquez, eppure ha già dato prova di aver trovato immediatamente il feeling con la sua nuova moto: “Sarò un po' nervoso domenica, qui sarà la prima volta di molte cose.

La prima gara non è come i test, non so ancora cosa sia una gara MotoGP. Voglio divertirmi e sfruttare l'esperienza di Honda che mi aiuterà moltissimo”. Sulla possibilità di vincere all'esordio ha chiuso: “Niente è impossibile, ma pensare di poter vincere all'esordio potrebbe essere pericoloso”.

Foto: motogp.com