MotoGP

MotoGP 2013, il nuovo formato qualifiche

di Francesco Irace -

In attesa dei nuovi test ufficiali della MotoGP 2013, in programma dal 5 al 7 febbraio a Sepang, è bene iniziare a capire in che modo è cambiato il formato delle qualifiche, in modo da arrivare alla prima gara del motomondiale (7 aprile) già preparati.

Innanzitutto, il regolamento delle qualifiche, come ha spiegato il CEO di Dorna Sport Carmelo Ezpeleta, è stato modificato con il fine di offrire al pubblico uno spettacolo più avvincente nella giornata del sabato.

Come negli anni scorsi, ci saranno 3 sessioni libere di 45 minuti, venerdì mattina e pomeriggio, e sabato pomeriggio. E fin qui è tutto facile.

La novità riguarderà i tempi delle sessioni, che non saranno ininfluenti ai fini della creazione della griglia di partecipanti alle Q1 e Q2: la Q1 includerà tutti coloro che hanno registrato tempi fuori dalla top10 e sarà di 15 minuti; sarà qui che i due più veloci entreranno di diritto nella Q2, mentre gli altri troveranno spazio a partire dalla 13a posizione sulla griglia di partenza.

Per ovviare ad improvvisi cambi, ci saranno a disposizione 30 minuti di libere 4 che si terranno appena prima delle due session di qualifica. Queste non conteranno a livello di tempi per l’ingresso in Q1 o Q2.

Le prove libere delle classi Moto2 e Moto3 rimarranno invariate rispetto alle passate stagioni.

MotoGP 2013 – Il nuovo formato qualifiche

1. Le tre sessioni libere già esistenti non cambieranno, anche se i tempi combinati di tali sessioni determineranno la partecipazione alle qualifiche finali.

2. I 10 piloti più veloci andranno direttamente alle prove di qualifica 2(QP2).

3. Tutti gli altri piloti prenderanno parte nelle prove di qualifica 1 (QP1).

4. I due piloti più rapidi delle QP1 passeranno alle QP2, formando un totale di 12 piloti per le prime 12 posizioni.

5. I piloti che non entreranno nelle prime posizioni della QP1 prenderanno posizione dalla 13a piazza in poi secondo il proprio tempo in QP1.

Nuovi tempi di prova

Giorno uno

FP1 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP

FP2 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP

Giorno due – mattina

FP3 45 Minuti (senza modifiche) per accedere alla partecipazione alla QP

Giorno due – pomeriggio – nuovo programma:

FP4 30 Minuti, non servirà per l’accesso alla QP

Pausa 10 Minuti

QP1 15 minuti

Pausa 10 Minuti

QP2 15 minuti

Foto: motogp.com