• pubblicato il 17-08-2014

MotoGP 2014, Brno: risultati e classifiche

di Francesco Irace

Pedrosa trionfa davanti a Lorenzo e Rossi. Marquez, l'incantesimo si è rotto in Repubblica Ceca

L'inno suonato alla fine è sempre quello spagnolo. Ma questa volta è per Dani Pedrosa. Lo spagnolo ha trionfato a Brno – undicesimo appuntamento della MotoGP 2014 – fermando clamorosamente il dominio di Marc Marquez, finito ai piedi del podio.

Marquez non brilla e dice: “Ora mi sento più libero”

Il campione del mondo in carica non è riuscito a fare la gara che voleva, quella solita a cui ci abituato: partenza anonima e rimonta facile, seguita da allungo.

Non è riuscito a imporre il solito ritmo, probabilmente anche a causa della troppa pressione psicologica dovuta ai record da inseguire e alle pagine importanti di storia da scrivere. Ma ora che non ha vinto pare si sia tolto un peso.

“Come ho sempre detto l'importante è il campionato – ha detto Marquez a fine gara –. Oggi non sono riuscito a fare la gara che volevo, non avevo il giusto feeling con la moto, sentivo di rischiare troppo rispetto alle altre volte.

Ma la moto era la stessa di sabato, il problema ero io. Ora che non devo vincerle tutte mi sento più libero”. Dunque, pare di capire che Marquez si è preso una domenica di ferie...

Pedrosa, che gara

Resta però il fatto che Pedrosa ha fatto una gara magistrale. È partito molto bene e dopo aver sorpassato Lorenzo, che intanto aveva un po' allungato, ha iniziato a spingere a più non posso riuscendo a mettere in tasca il giusto gap, arrivando al traguardo senza dover fare a sportellate con il Majorchino (che comunque si è avvicinato molto negli ultimi giri).

“Sono molto contento, è stata una vittoria molto importante. A Marc forse questa pista non piace tanto, ma al di là di questo sono felice per com'è andata”, ha detto Dani.

Bene le Yamaha

Ottimo il secondo e terzo posto conquistato dai due piloti Yamaha, Lorenzo e Rossi. Il majorchino nel finale sembrava avere qualcosa in più rispetto a Dani ma non ha avuto abbastanza tempo per prenderlo.

“Sono partito bene ma quando Dani mi ha passato è andato subito forte – ha detto Lorenzo –. Forse non dovevo lasciargli troppa strada, dovevo rischiare subito un po' di più per stargli vicino. Ma ha meritato la vittoria. Tuttavia è stato importante per noi, abbiamo trovato qualcosa che ci fa andare più veloce”.

Soddisfatto anche Vale, che ha corso con un'infiltrazione al mignolo (dopo la caduta nelle qualifiche che gli ha procurato una profonda abrasione): “Sono contento del mio terzo posto, sabato mi sono fatto male ma alla fine con un'infiltrazione sono riuscito a far bene. Mi spiace di aver perso Lorenzo ma sono contento di aver battuto Marquez”.

Le Ducati crescono

Quella di Brno è stata una giornata importante per le Ducati di Iannone e Dovizioso. E non solo per la splendida partenza che ha visto entrambi dominare nelle prime curve.

Ma per il rendimento complessivo che dimostra ancora una volta che a Borgo Panigale si continua a lavorare bene e si continuano a fare importanti passi avanti. Spettacolare infine la bagarre “fisica” tra Iannone e Marquez.

MotoGp 2014, Brno: i risultati

1 PEDROSA D. Repsol Honda Team

2 LORENZO J. Movistar Yamaha MotoGP +0.410

3 ROSSI V. Movistar Yamaha MotoGP +5.259

4 MARQUEZ M. Repsol Honda Team +10.454

5 IANNONE A. Pramac Racing +17.639

6 DOVIZIOSO A. Ducati Team +17.834

MotoGP 2014, la classifica piloti

1 Marc MARQUEZ Honda SPA 263

2 Dani PEDROSA Honda SPA 186

3 Valentino ROSSI Yamaha ITA 173

4 Jorge LORENZO Yamaha SPA 137

MotoGP 2014, Brno: risultati e classifiche

L'opinione dei lettori